Ascolta la nuova puntata sulle frequenze di Ecoradio! Ospiti: Runa Raido

logo_ecoradio

Pagina 7 di 11

MAXSIN -21-12-2009

Lunedì 21 dicembre ospiti in studio nel programma di EcoRadio MaxSin, band romana alternative rock. www.myspace.com/maxsinshow

maxsin_jpgBIOGRAFIA

 Nel marzo 2006 Massimiliano Russo in arte “MaxSin” dà vita al suo progetto musicale avvalendosi del supporto di Andrea Neri (chitarrista e arrangiatore) e, successivamente, di: Alessandro Accardi (batteria), Alessio Contorni (Synth), Laura Piccinetti (basso) e Serena Ottardo (backin’ vocalist e perfomer). Lo scopo del progetto è quello di sperimentare l’unione tra rock moderno e musicaltheater con una forte componente melodica: un connubio di elettronica, alternative rock e gothic music. Da questa fusione di stili nasce il concept album “Vino, Rose e Tentazione”.

Nell’ estate 2006 avviene la prima session di registrazione del singolo “Lei” che, all’inizio del 2007, grazie alla collaborazione con lo Zoosymphony di Roma, sarà poi registrato in studio. Tra gennaio e febbraio, Alessandro Giordani dirige per la Digital Room il video-promo del singolo: petali di rosa che cadono dall’alto, specchi e bicchieri di vino in frantumi creano l’atmosfera giusta per raccontare l’amore per una donna fatale. Nel luglio 2007 MaxSin conosce il percussionista Tony Cercola, celebre per le sue collaborazioni con Edoardo Bennato, Pino Daniele e Enzo Gragnaniello: grazie a questo incontro nascerà “Hoka hoka hey”, brano che prende il titolo dal famoso urlo di coraggio degli Indiani d’America. La canzone è caratterizzata da una fusione tra rock e sound mediterraneo. Nel gennaio 2008 inizia la session di registrazione del disco che conterrà quattro pezzi: Lei, La bambola (la canzone resa famosa da Patty Pravo è rivisitata in chiave moderna con la backin’ vocalist Alessia Alongi), Hoka hoka hey e Aquile in volo.

Nell’aprile 2008 MaxSin accoglie nel suo progetto il marchio Coniglio Bianco, già presente nella scena romana della moda alternative. Il team si occuperà della sessione fotografica, del booklet del cd e della grafica del progetto. Il promo esce ufficialmente a luglio 2008 con un formato composto da cd e dvd video.

L’11 ottobre 2008, al Jailbreak di Roma, viene presentato con grande successo lo spettacolo tratto dal concept “Vino, Rose e Tentazione” al quale partecipano anche la danzatrice del ventre Zaira Giannotti ed il chitarrista Bernardo Nardini.
MaxSin è un frontman in grado di coinvolgere emotivamente il pubblico e di farlo sentire parte integrante dello spettacolo ed il consenso non tarda ad arrivare: il 18 aprile 2009, dopo un cambio di line-up che vede entrare nel progetto Roberto Fasciani (basso) e Dario Sacco (batteria), lo show è riproposto al Blackout di Roma. Più di 600 spettatori sanciscono la riuscita della formula musicale-teatrale scelta da MaxSin, formula che è poi replicata in vari locali e piazze di Roma.
Sempre ad aprile, MaxSin partecipa alla prima eliminatoria del Tour Music Fest passandola a pieni voti con menzione speciale della giuria.

A giugno 2009 comincia la collaborazione con il produttore Roberto Cola che ha già lavorato con artisti del calibro di Patty Pravo, Francesco Gazzè (coautore dei brani del fratello Max), Nicola Buffa ,Chiazzetta ed altri ancora. Nello studio di registrazione Piano B di Roma, MaxSin, Roberto Cola e Andrea Neri lavorano sui brani già registrati nel promo e su quelli composti più recentemente, personalizzandone il sound con strumenti vintage e suoni analogici che gli conferiscono un calore e una potenza unici.il disco nuovo registrato dalla Sinner band (MaxSin-acoustic Guitar,anoligic synth, Andrea Neri-guitar-,Dario Sacco-drums-,Serena Ottardo-voice,bakin Vocal-,Roberto Fasciani-bass-,Alessio Contorni-synth-), vede la partecipazione della violinista Her (teresa de Sio ),Tony Cercola alle percussioni,Roberto Cola analogic synth loop and bass,Marco Brozzi al sax,Pier Godamn scream voice ,Irene Caraba Violoncello.

Nel frattempo la Artaud Project Video produce un secondo videoclip del singolo “Lei”, dove nell’atmosfera onirica del Momus Club, trovano spazio più di cinquanta comparse che lavorano e “vivono” nell’ambiente underground romano. La regia di Gianluca Testa dà al video di MaxSin la giusta miscela di voluttà, poesia e sogno che esprimono i testi e le musiche di questo nuovo “cantante maledetto”. 

alfredo angelici, contestaccio, ecoradio, martelive, nizni, un palco per tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti