Martedì, 07 Ottobre 2008 15:37

Luca Olivieri_ La Quarta Dimensione

Scritto da Edyth Cristofaro
Vota questo articolo
(0 Voti)

CD MUSICA- Luca Olivieri, nato nel 1968 a Milano, svolge da anni l’attività di musicista, compositore e arrangiatore. Ha prodotto musiche originali per diverse compagnie e registi teatrali e collabora attivamente con il gruppo Yo Yo Mundi.
Nello scorso Marzo è uscito il suo nuovo lavoro discografico La Quarta Dimensione: termine universalmente associato al fattore tempo, in questo caso al suono del tempo.
Ed è proprio il tempo che scandisce i 12 brani strumentali del compositore (dodici mondi), prodotti dall’etichetta AG Prod.

 I brani di questo Cd, composti e arrangiati da Olivieri, sono caratterizzati da un ritmo ed uno spazio sonoro che virano ed armonizzano strumenti e tecniche diverse, tanto da attrarre collaborazioni importanti come quelle di: Mario Arcari (collaboratore storico di Ivano Fossati e Fabrizio De Andrè) ai fiati, Fabio Martino, Fabrizio Barale, Andrea Cavalieri alla fisarmonica, alla chitarra elettrica, al contrabbasso e al basso elettrico, Giovanna Vivaldi al violoncello, Diego Pangolino alle percussioni e Roberto Lazzarino alla chitarra elettrica.

Dodici brani tra cui molti realizzati per spettacoli teatrali e sonorizzazioni di film muti d’epoca, altri nati come frammenti e sviluppati nel corso del tempo così da renderli brani a sè stanti, con un carattere ed un ritmo propri.
Le composizioni di Luca Olivieri sono musiche di accompagnamento e non solo: intrattengono un rapporto intimo con chi ascolta, favoriscono il rilassamento, comunicano una dolcezza estrema di esecuzione e stimolano anche una certa attenzione alle tecniche di realizzazione, che fondono insieme l’avanguardia del sintetizzatore e la tradizione della fisarmonica, le sonorità elettroniche delle tastiere e della chitarra elettrica con la classicità dell’oboe, del clarinetto, del flauto, del contrabbasso ma anche del glockenspiel.

Si passa dalla forza iniziale di “Chrome”, al gioco elettronico di “Il sogno di Napo” alla calma dolcezza di melodie come “Angelina”, “Baricentro morale” o “Le ali del tempo”.
L’armonia che ne viene fuori diventa quasi sorprendente, toccante, melodicamente intoccabile e sintatticamente perfetta.
Perfetta per ascoltare una musica diversa. Perfetta per allineare e sorprendere sia gli amanti irriducibili di un genere più forte che gli appassionati di un genere più aulico. Perfetta per coloro che amano il classico, ma non disdegnano le innovazioni, soprattutto se nascono da un melting pot inusuale di tecniche e strumenti tra i più diversi.

Vi consiglio di ascoltarlo con concentrazione e di pensarlo davanti ad un camino acceso, con un buon bicchiere di vino rosso, alle luci della sera o anche davanti ad un tramonto tutto marino: l’impressione che ne ricaverete sarà quella di essere sprofondati in un mondo d’altri tempi in cui l’elemento moderno non stona, ma dona davvero quel tocco in più che rende attuali anche le tendenze più antiche, in cui modernità e classicità insieme possono davvero creare qualcosa in più. Buon ascolto!

TRACKLIST:
01 Angelina
02 Chrome
03 Lontana presenza
04 Il sogno di Napo
05 L’attesa
06 Un mondo segreto
07 Fantasmi
08 Baricentro morale
09 Alibi
10 Angelina (reprise)
11 Le ali del tempo
12 Ricordo

Letto 8190 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Aprile 2009 15:22

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti