Mercoledì, 28 Ottobre 2009 12:45

Klaxon _ Brutti sporchi e cattivi

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Brutti_sporchi_e_cattivi_defCD MUSICA- Basso, chitarra, batteria: una sola voce che urla. Ecco i Klaxon, in tutto il loro splendore punk rock, che con Brutti, sporchi e cattivi danno un bel vibrante, energico contributo alla scena underground italiana.

È un disco euforico, pieno di suono, compatto, che in poco più di mezz’ora di musica sa condensare al proprio interno un numero impensabile di temi, contaminazioni artistiche, suggestioni stilistiche datate o recenti. Profuma di ’77, questo è innegabile, e sa di Clash e di Joe Strummer, nessuno può dire il contrario. Ma c’è anche qualcosa di molto vicino a certe realtà locali, penso ad esempio ai milanesi Gerson.
Romano nel cuore e nell’anima (romani sono i Klaxon ma anche la label che li produce, la Raged Rec), il disco gioca con veloci zoomate sui temi più disparati, dal razzismo alla guerra, passando per l’odio, la politica e i cambiamenti sociali. Ritorna, come è giusto che sia, “lo scagliarsi contro”: contro la fame, contro le disuguaglianze, contro i meccanismi disfunzionali della politica.
È un album di protesta pura, che sogna un futuro senza padroni (“E’ tutto loro quello che luccica”) senza false democrazie (“Canzone retorica”), senza gli eroi della TV e gli interessi petroliferi (“Frammenti di parenti”). I ritmi sono sempre incalzanti, montati su strutture in levare, cambi veloci e accordi aggressivi, graffianti.
Brutti, sporchi e cattivi è un disco che, nel suo ambito genere, sa dare un contributo forte e originale alla scena punk rock italiana, che sa differenziarsi per una propria identità e riconoscibilità, senza perdersi in troppe e sterili chiacchiere come spesso accade. Da ascoltare.

www.ragerecords.com
www.myspace.com/klaxon100celle

TRACKLIST

1. E’ tutto loro quello che luccica
2. Canzone retorica
3. Basso/chitarra/batteria
4. Polvere
5. Lettera per Joe
6. Reset
7. Anfibio e cresta
8. Fuori legge
9. Frammenti di parenti
10. Canzone della libertà
11. Canto disperato
12. No!... Non ci sto!
13. Brutti, sporchi e cattivi

I Klaxon sono:
Andrea Morelli
: voce e basso
Lorenzo Tovoli
: voce e chitarra
Fabrizio Ferraro
: batteria e voce
Roberto Moschetti: chitarra e voce

Federica Cardia

Letto 10569 volte Ultima modifica il Domenica, 02 Gennaio 2011 12:35

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti