Programma della finale regionale campana di MArteLive 2011

Martedi 23 agosto 2011, negli spazi dell'"AREA VERDE LIDO ARENA" di Mondragone (CE),  appuntamento con la finale regionale campana di MArteLive!

PROGRAMMA

APERTURA MOSTRE: ORE 19:30

PROIEZIONE CORTI SEZIONE "CINEMA": ORE 20:30

INIZIO CONCERTI, ESTEMPORANEE E PERFORMANCE: ORE 21: 30

 

SEZIONE PITTURA

Marco Matta
Suscita l’interesse per i suoi lavori incentrati sul ruolo metaforico del tempo e dello spazio e sulla difficoltà dell’uomo di appropriarsene pienamente. Nei dipinti del pittore il tempo non inizia e non finisce, ma, si concretizza, attraverso l’uso di rapidi tratteggi, in ritmo, movimento ed azione. Tutto il resto scorre dentro di esso.

Nicola Piscopo
Supera le selezioni  con le sue “Suggestioni retiniche”, piccole composizioni artistiche proiettate su grandi formati che rivelano mediante l’uso della cinepresa la forza dirompente dei suoi tratti che ipnotizzano lo sguardo trasportando la mente verso evocazioni lontane.  Di particolare rilevanza nella sua produzione anche “Tra significato e significante”,  una raccolta di lavori incentrati sulla ricerca di distorsioni dialettiche, che mettono a nudo il tentativo dell’uomo di costringere il significante ad un unico significato.

Antonio Conte
La pulsione viscerale del proprio pensiero, coniugato ad una forte spinta propulsiva verso nuove forme di linguaggio artistico che meglio possano concretizzare la propria visione del mondo. Dinamismo e forza espressiva sono i tratti costanti di “Facce da Facebook”, una raccolta di opere che costituiscono attraverso un forte azionismo pittorico, una ricerca antropologica sul tentativo dell’uomo di parlare di sé.

Jorit Cerullo
Supera le selezioni con un lavoro dedicato al “continente nero”. La raccolta presenta immagini di donne nere e di volti malinconici, realizzati verosimilmente mediante l’uso di intense stesure di colore, che rivelano dietro la corposità del colore, una forte carica sensuale. Di particolare rilevanza sono anche i dipinti realizzati mediante l’uso della tempera e dello spray che rivelano il percorso dell’artista come writer e street artist.

SEZIONE FOTOGRAFIA

Angelo Cattolico
Un lavoro fotografico puro intitolato “Vita oltre il limite”. Le immagini dominano l’intensità inarrestabile della natura: una solitudine dominante che risveglia il fascino sentimentale del proprio Tempo interiore. L’ambiente come esistenza primordiale; indagini inconsce che illuminano luoghi diversi e alterati dalla propria sensibilità creativa.

Ugo Villani
Ugo Villani approda in finale grazie ad una serie di scatti tratti dal titolo "This(is)umanity". Una raccolta di immagini in bianco e nero, che ritraggono momenti di vita vissuta catturati nella città di Valencia. Scorci urbani abitati, circoscritti tra mura di strade che disegnano confini geometrici attraversati da personaggi in movimento che riempiono lo spazio città lasciando trasparire una lieve malinconia. Scatti, solo apparentemente ordinari, frutto di un sapiente gioco tra luci e ombre di simmetrie geometriche raccontate attraverso l'occhio di un architetto.

Effetto Neve
Approda in finale regionale con un lavoro dal titolo “Ad occhio nudo”: una serie di scatti che puntano a rivelare le fattezze del corpo femminile. Ogni scatto è fortemente contestualizzato grazie alla location, alla posa della modella o ai semplici accessori che irridono il canonico abbigliamento femminile contribuendo, così, a donare un fascino intriso di esclusività al soggetto impresso.  

Alessio Pagliaro
Concorre con “Ritratto intenzionale”: una raccolta di fotografie che seguono un consapevole impulso infantile che suole attribuire graficamente i nomi per identificare il soggetto fotografato, lasciando, in maniera emotivamente istantanea, l'arbitrio per coloro che vogliono leggerne il significato compiuto: il “nome grafico” viene così impresso “idealmente” negli occhi, vittime predestinate del “giuoco fotografico”.

Carmine Spetrillo
Una raccolta sparsa di immagini fotografiche catturate lungo le strade del proprio vissuto. Percezioni legate a stimoli esterni, vivi, maturano una personale tecnica derivata dalla propria esperienza di vita. Una “visione cieca e critica”per evitare gli “ostacoli segnici” che quotidianamente attraversiamo.

Kecka De Caro
Presenta un lavoro incentrato sulla “filologia urbana dei volti”: intense immagini in bianco e nero convivono in una denuncia sociale e quotidiana, le diversità culturali diventano volti, espressioni di valori alterati e condivisi.

OSPITI SPECIALI

GIOVANNI IZZO

Tra gli ospiti d’eccezione della finale regionale campana di MArteLive, sarà presente anche l’artista Giovanni Izzo che, oltre a valutare in qualità di giurato i concorrenti della sezione “Fotografia”, esporrà alcuni scatti tratti dal suo ultimo lavoro “PromisedLand”, raccolto in un libro edito da Federico Motta Editore. Immagini semplici, immediate, attraverso le quali, in un solo istante, si intuiscono e si leggono intere storie, quelle degli immigrati di Castel Volturno, spesso lasciati nell’ombra, rappresentati nell’immaginario collettivo come clandestini, extracomunitari e immigrati. Primissimi piani, concentrati sull’espressione dello sguardo e ritratti a figura intera offrono, negli scatti di Izzo, l’invito a guardare in volto le persone, ad osservarle con curiosità e rispetto, superando le diffidenze e le paure, che sfociano spesso in episodi di intolleranza, chiusura e razzismo.

NICOLA TRANQUILLO

Nicola Tranquillo  esporrà alcuni suoi scatti tratti dalla serie "I Bimbi Di Ornella", un viaggio attraverso le speranze di un gruppo di ragazzini senegalesi e sul lavoro dell'associazione di cui fanno parte (les enfant des ornella) incentrate sugli occhi e sui sorrisi di bambini africani che siamo stati sempre abituati a vedere tristi e malnutriti. Queste foto sintetizzano l’opera e le attivita’ dell’ass. che attraverso la scolarizzazione ed il gioco preserva e tutela i sorrisi di questi ragazzi e bambini.

SEZIONE ARTIGIANATO

Sonia Vallarelli
arriva in finale regionale  presentando una linea di accessori ironica e stravagante dal titolo “Attaccabottoni”. Ora di legno ora di madreperla, i bottoni vengono scelti dall’artista per poi essere impreziositi con l’utilizzo di coralli e murrine dando luogo ad una linea ricca di storia e di fascino.

Tullia Benevento
approda in finale regionale esponendo una linea di orecchini, collane e bracciali originale, realizzata mediante l’uso di pietre assemblate con materie preziose come l’argento e onice dando luogo a degli accessori eleganti e di alto valore estetico.

Susi Piscopo
supera le selezioni in virtù della sua collezione di accessori realizzati con materiali innovativi e colorati. Anelli, orecchini, bracciali, collane e spille per capelli sono i principali oggetti realizzati mediante l’uso di diversi materiali ed apprezzati soprattutto per la realizzazione in chiave e stile pop. 

OSPITE SPECIALE

CREIAMO INSIEME...RICICLANDO!

Il progetto di moda sostenibile, realizzato dagli alunni della scuola media di Mondragone "Leonardo Da Vinci" e e curato da Antonia Nerone, ospite della finale regionale campana di MArteLive.

SEZIONE WRITING

Hero (crew: Psa)
Creare dentro un universo cromatico un immaginario dove i simboli e le icone visive attraversano espressioni di un vissuto quotidiano. La passione è forte, violenta, trae valore assoluto da un’esperienza del passato, il tempo è solo una nuova esperienza, un nuovo innovativo colore.

Nedo (crew: Ldk)
Il suo percorso, legato al fumetto e alle arti illustrative, fonde i tratti classici a quelli moderni dell'urban-art. Incanto e delirio in uno scenario che afferma il valore della diversità nella destrutturazione del “Bello”. Legato alla propria terra dove disegna e continua a raccontare le sue storie.

Idra (crew: Psa)
Creare un nuovo modo di vedere la pubblicità, il graphic design, i simboli e le icone visive attraverso l'espressione dei graffiti, creando un nuovo modo di rivisitarne i significati in base al contesto e alla sua tag: IDRA.

SEZIONE CINEMA

108.1 FM RADIO

Cast: Dario Biancone, Fabrizio Monaldi
Fotografia: Angelo e Giuseppe Capasso
Musiche: Luca Toller
Sceneggiatura: Angelo e Giuseppe Capasso, Lorenzo Cammisa
Produzione: APC independent Production

Regia: Angelo e Giuseppe Capasso

Un automobilista, un autostoppista, un programma radiofonico. Un viaggio notturno in un crescendo di sospetti e paranoie. Una breve metafora sui mezzi di comunicazione di massa.


NON LO SO CHE QUASI ARROSSISCO

cast: Domenico Rotunno, Amalia Cerrito, Arcangelo Riccardo Knowles,Hanna Sotnichenko, Alessandro Ambroselli
dialoghi: Domenico Rotunno
musiche originali: Luca Zito
aiuto regia: Arcangelo Riccardo Knowles

sceneggiatura, fotografia, editing, regia: Quirino Di Stasio

Il cortometraggio, diretto dal giovanissimo Quirino Di Stasio, si sviluppa attraverso un racconto poetico che muove uno sguardo sulla crisi della società contemporanea, allegoricamente rappresentata da una stanza trascurata e in rovina.


PIETRA

fotorafia e riprese: Vito A. Guglielmini
voce: Raffaella Laudato
musica: “Epilogue” Fox

regia: Angela laudato

Tra i mille modi di scrivere una storia, l’artista Angela Laudato lo fa con cinque lettere, di pietra. La pietra rappresenta la materia prima, le parole sembano essere i titoli dei capitoli. Un racconto essenziale , da immaginare e interpretare. Una dichiarazione, un testamento o un gioco?


BASTARD SERIAL KILLER! KILL KILL!

cast: Elio D’Alessandro, Raffaele Musella, Marco Bonadei, Celeste Gugliandolo, Valerio Elia, Angelo De Clemente, Antonio Zannone, Raffaele Iardino, Marianna Passaretti, Alessandro Ferraro
fotografia: Giose Brescia
musiche: Il Malpertugio, Bufalo Kill, The Orange Beach, Malerva
sceneggiatura: Antonio Zannone
produzione: YouDeZa FilmMaker e Warmpie Studio In collaborazione con APC independent Production e Campo Falerno Cinematografica

regia: Antonio Zannone

Un pericoloso criminale evade da un ospedale giudiziario con lo scopo di recuperare cinque milioni di euro che lui e la sua banda avevano nascosto, prima dell’arresto, in una masseria abbandonata. Nulla sembra fermare lo spietato Vampa, ma qualcosa di mostruoso lo attende…

SEZIONE ARTE CIRCENSE

Julius Clown
Uno sprigionarsi di espressioni intense. I temi del clown richiamano un lirismo unico e personale, ilare e irriverente, fa del pubblico il proprio spazio scenico. Poetico e lunare, dotato di un meccanismo comico rodatissimo e di antica origine, ma reinterpretato con una grande gestualità, rompendo consapevolmente con la tradizione. 

Luigi Di Palo
Nella sua performance evoca immagini legate a personaggi con straordinari poteri fuori dal comune, irride anche le persone più scettiche davanti alla capacità e al “prodigio” di arte e di esperienza. Il pubblico nell’assistere al suo show vive un attimo di titubanza e i pensieri diventano annebbiati. Cosa sta succedendo? Il pensiero della sfida della morte e della sua paura che abbiamo innata.

Uomo Palla
La sua innaturale capacità artistica, custodita e trasmessa in maniera sincera al pubblico, evoca un'alchimia magica, proiettando una dimensione noumenica e fantastica che irrompe, inaspettatamente, nel reale. Contact Juggling e il suo “doppio”.

Fratelli Cosit Cosit
Giovani, irriverenti, sintetizzano l’essenza del juggling sovvertendo i canoni più prevedibili, introducendo elementi estemporanei frutto di un lavoro apparentemente minimale che, invece, traccia una linea di lavoro ben definita. Un’innata simpatia e un inguaribile vitalità, sapranno stupirvi con i loro numeri e la loro forte complicità.

Carlos Juggling
Essenzialmente giocoliere ed artista di strada, incentra il proprio spettacolo su numeri di equilibrismo e giocoleria ma, con diversi elementi di clownerie. Trampoliere, funambolo escapologo, giocoliere, sputafuoco, il pubblico prenderà parte ad un emozionante viaggio tra le diverse discipline dell'arte di strada.

OSPITE SPECIALE

MOSKETTINO (I POLIWERDICI)

Tra le performance degli ospiti che completano il ricco programma della serata, spicca il nome di Fabio Moschetti, in arte “Moskettino”, tra i fondatori della nota compagnia circense partenopea i “Poliwedrici”. Si esibirà nel corso della serata con i  sorprendenti numeri di juggling e con le sue irriverenti gag. 

SEZIONE LETTERATURA

Giuseppe Di Leone
Approda in finale con il suo lavoro “ L’Ammore ai tempi della crisi economica” una raccolta di dieci allegorie che narrano un tempo logorato dalla corsa al potere e dalla decadenza circostante, nella quale protagonista è un amore amaro e complesso, nato dal tramonto del più antico e nobile sentimento romantico.

Simone Stefanelli
Approda in finale attraverso una raccolta di poesie dal titolo goliardico “L’amore ai tempi del criceto” nella quale il poeta esplora le figure umane che circondano la sua intimità sognante. Incontri fiabeschi con "fate turistiche" eteree ed evanescenti si alternano ai semplici spaccati di vita dell’autore, incamminandosi in sentieri vagamente pedagogici.

Amato Gioacchino
Giovane scrittore da odissea “post-grunge”, supera le selezioni presentando dei passi tratti dal suo lavoro "Gli amici che vogliono bene a Marika". L'opera in prosa mette a nudo la complessità della fugace iniziazione verso l'adolescenza evidenziando, in una forma leggera ed elegante, i sentimenti di paura e di innocenza che accompagnano questo difficile passaggio.

OSPITE SPECIALE

GIANNI SOLINO

Gianni Solino, scrittore anticamorra, autore di "Ragazzi della Terra di Nessuno", sarà l'ospite di "Letteratura Viva" alla finale regionale campana di MArteLive. Leggerà alcuni scritti tratti dei del suo libro.

SEZIONE MUSICA

Sonatin (for a jazz funeral)
Band partenopea che fonde le idee dei quattro musicisti  provenienti da esperienze musicali eterogenee. Scenari musicali caldi, a tratti lounge, fino a sonorità alternative-post rock: una fusione contaminata tra una ritmica incalzante fino al sound struggente di chitarre ed effettistiche armoniose. 

JFK e La Sua Bella Bionda
Formazione napoletana che attinge dai generi folk, bossa nova, rock e samba, dando luogo ad un sound esclusivo che accompagna ed interpreta testi di storie nonsense e  fabulae musicali quotidiane. 

Bufalo Kill
La band casertana trae ispirazione dalle difficili condizioni contraddistingue la loro terra, negli ultimi anni, per dar luogo ad un sound radioso, a tratti dall’impatto irriverente, dominato dai timbri blues, punk e psichedelici, suonati con la grinta di una vera e propria mandria forsennata, da cui prendono il  loro nome. 

Captain Swing
Progetto band della provincia di Salerno che, nato nel 2006, ha attinto in maniera fresca ed originale dal punk, pop, noise e indie rock, per sviluppare un’idea di sound alternativo ed originale. Contaminazione e ricerca alla base di un groove che accattiva graffiando nell’intimo musicale.

Dioniso Folk Band
Una formazione che prende vita dalla periferia nord di Napoli, spettatori, in primissima  linea, delle ingiustizie e delle discriminazioni sociali, radicate e intessute nel patrimonio culturale delle periferie. È in quei luoghi, violentati dalla cementificazione industriale, che la band partenopea prende anima e corpo, attraverso un sound folk, travolgente e propulsivo. Coerente e sincero unito al desiderio di cambiamento.

PornoLooP
Esponenti di un'elettronica rinnovata e ritrovata. Vertiginosi ritmi digitali della cyber music, approdano a suoni consapevolmente destrutturati, incalzando attraverso un’esecuzione live. La denuncia sociale e la riflessione si fondono in una musica decisa e vibrante, cantata in dialetto, a nostalgia “Disco Punk”.

Anima Popolare
Pieni di carattere e grinta, sono tra le band più influenti della scena underground meridionale. Nati con lo scopo di creare un gruppo musicale che trattasse esclusivamente la cultura popolare del Sud Italia, hanno dato luogo ad una musica folk dai timbri irlandesi.

PREMIO SPECIALE

MOISE
L’artista Roberto Cirillo, in arte Moise, concorrente di MArteLive 2011, in virtù delle qualità innovative del suo progetto musicale, si aggiudica il “Premio Speciale Etérnit”. Il premio consiste nell’inserimento del suo progetto artistico all’interno di una delle iniziative che l’associazione campana Etérnit realizzerà nell’anno 2012. Durante il suo percorso Moise ha realizzato tre lavori autoprodotti: “Spazio di caduta”, “Dissolvenza” e "Power dissipation". Le sue esibizioni live si distinguono per la virtuosa sperimentazione lontana dagli standard della musica elettronica. Come vincitore del premio speciale, la performance di Moise sarà ospite della finale regionale campana di MArteLive.

SEZIONE DJ

PRIMO CLASSIFICATO
Salvatore De Nardo
DJ nocerino che, da sempre legato alla musica dance, ha sviluppato un set che spazia dal beat lento a sonorità più deep house. Primo classificato alle selezioni campane di MArteLive 2011, si esibirà in un dj set che durerà fino a notte fonda.

 

 

 




 




Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti