I tre finalisti della danza

gentilmente dalla SIAE, del valore di 850 euro.

Teatro Instabile di Aosta

La compagnia Teatro Instabile nasce nel 2000 come gruppo amatoriale, con la realizzazione del suo primo spettacolo “Scuola Satura”. Da allora ha continuato la sua attività in ambito locale con piccole collaborazioni. L’anno successivo il gruppo, più ristretto, realizza un nuovo spettacolo: “Frammenti d’arte di giullari imperfetti”. L’anno successivo il gruppo si costituisce legalmente come associazione culturale, e mette in scena “Rescribo Maleficio” partecipando inoltre al festival “Celtica” con uno spettacolo di fiera. L’incontro con il “Circo a Vapore” e con il primo collaboratore di Jacques Lecoq, Isaac Alvarez, influenza completamente il lavoro della Compagnia già da quest’ultimo spettacolo. Nel 2003 va in scena “Vetri rotti” che unisce melò fiera e teatro gestuale partecipando anche al primo festival di teatro di strada di Aosta. Alla fine del medesimo anno la compagnia va in scena in diverse occasioni ad Aosta e a Torino con lo spettacolo buffonesco “L’era del silenzio”. L’estate successiva vede l’organico dell’associazione arricchirsi di cinque allievi del “Circo a Vapore” e la compagnia realizza il tour di teatro di strada “Aosta-Roma” con gli spettacoli “L’era del silenzio” e “Vetri rotti” rivisitati nel loro impianto. Nel 2005 il gruppo partecipa ad una produzione esterna con uno spettacolo di prosa per la regia di Giovanni Franci al teatro “Spazio 1” di Roma. Contemporaneamente si costituisce come Cooperativa Sociale con denominazione Teatro Instabile di Aosta soc. coop. Nella stagione estiva realizza quindi un nuovo tour di strada con lo spettacolo “La Nuova Era” e partecipa a numerosi festival quali Caorle, Torino, Carpineto Romano, Aosta, St. Vincent; inoltre viene ingaggiata da kermesse tra le quali “Lungotevere di Roma”, “Notte Bianca di San Remo”, “Foire des Quatres Saisons” a Parigi e naturalmente gira in tutta Italia battendo le piazze di moltissimi comuni italiani come Roma, Firenze, Perugia, Cortona, Pietrasanta, Rieti, Aosta, Courmayeur, Introd, Orvieto, Viareggio, … Alla fine della stagione entra in collaborazione con la compagnia romana “Ondadurto” per realizzare, assieme alle vecchie produzioni ed a nuovi pezzi di teatro di strada, uno spettacolo complesso sul testo di “Vita di un certo Signor De Molière”. Grazie a questa collaborazione viene organizzato il tour internazionale 2006 che vede la compagnia calcare le scene di festival internazionali quali, Maratò de l’Espectacle, Festival d’Avignon, Festival “Pflasterspektakel” di Linz, Festival Internazionale di Seul, “Zdarzenia Festival” di Tchew e di numerosi festival e piazze italiane.

Collettivo Danza Improbabilon
Glenda ha studiato danza e arti circensi a Madrid e a Bruxelles. A Roma si ì diplomata in danza contemporanea presso L\'Officina Centro Arte Danza diretto da Paola Rampone. Ha partecipato a numerosi seminari in Italia e all\'estero tenuti da maestri di fama internazionale. Si specializza in composizione istantanea e contact improvisation. Insegna danza contemporanea e contact presso l\'Officina SottoSopra e il Duncan 3.0.

Why Company
Essere spettatore oggi è come somministrarsi una dose quotidiana di medicina per sentirsi connessi, attuali, per riempire i propri vuoti con visi sconosciuti, con vite non nostre. Avviene velocemente grazie allo schermo del nostro apparecchio televisivo. Le tele dei pittori si sono trasformate negli schermi grigi della TV, ma chi è il pittore?
Ho provato a pormi in maniera critica davanti a ciò che avevo passivamente assorbito per anni, la rabbia è salita ancora di più.
Catarsi creativa, spirito della mia modalità di fare arte mi ha portato ad utilizzare il corpo, mezzo del mio lavoro, per reagire a questo malessere. Così è nata una danza violenta, un corpi che agiscono su altri corpi reali,;tocca la pelle, senti l’odore, suda; dove uno schiaffo fa male veramente, dove chi guarda è diviso tra finzione e realtà.
Un esperimento, per vedere se cambia qualcosa nel vedere la violenza in TV o nel vederla davanti ai nostri occhi.
Biografia: “Frammenti di Pelle” anno del debutto 2005 Ex lavanderia (Roma).
“Pelle d’acqua” studio debutto 2006 Teatro del Forte Prenestino (Roma).
“Asfisia” debutto 2006 festival di teatro Europeo(Torino)
“Dentro la cassa toracica di una balena esposizione della gamma di Torino “Museo museo museo” esposizione Nunzio anno Febbraio 2007
“Atopos” anno debutto 2007 all’interno del festival di arti multimediali al Kollatino Underground ( Roma)
“Father” festival teatri di vetro, festival anomalie(Roma)

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti