Premio "Donna Mostra Donna" a Chiara Tomarelli

chiara_tomarelliLa vincitrice della sezione Teatro di MArteLive 2009, Chiara Tomarelli, ospite di “DONNA MOSTRA DONNA”, Festival Indipendente di Corti Teatrali al Femminile, creato e organizzato dall’Associazione Culturale Aktivamente, partner di MArteLive con la direzione artistica di Noemi Serracini, già vincitrice di MArteLive 2007 con lo Spettacolo "Tutto Precario".

6 | 7 | 14 dicembre 2009 al Teatro Lo Spazio
Roma, Via Locri 42/44 

Roma, novembre 2009

Dieci autrici, dieci “corti teatrali al femminile”, che arrivano allo spettatore per raccontare storie create, pensate, vissute e scritte da donne.

Succede a Roma, è “Donna Mostra Donna” il Festival Indipendente di Corti Teatrali al Femminile - creato e organizzato dall’Associazione Culturale Aktivamente - da quest’anno con la Direzione Artistica della giovane Noemi Serracini. Sostengono “Donna Mostra Donna” Pixelle con il festival teatrale Chimere (gemellato con “Donna Mostra Donna”), il Teatro Ambra Jovinelli e MArteLive. Il festival è in parte realizzato con il contributo della Provincia di Roma.

Il festival “Donna Mostra Donna” si svolge domenica 6, lunedì 7 e lunedì 14 dicembre 2009 dalle ore 21.30 al Teatro Lo Spazio (via Locri 42/44, traversa di Via Sannio, a 100 metri dalla Metro San Giovanni).

tomarelliLo strumento narrante è il “corto teatrale”, un vero e proprio spettacolo di teatro (rigorosamente originale e che rappresenti lo studio di uno spettacolo più lungo, non importa se già edito) che per il festival avrà una durata di 15 minuti. L'unica premessa di genere è che i testi delle pièce siano stati scritti da donne.
Ogni sera si alternano 5 spettacoli, più voci, dissonanze polifoniche che s’incontrano su un unico palcoscenico. Tra un corto e l’altro il pubblico potrà assistere, in quanto considerati parte integrante dei lavori, all’allestimento delle scenografie.
Durante le serate del 6 e del 7 dicembre 2009 il pubblico potrà assistere ai corti mentre una giuria tecnica ne selezionerà tre per ciascuna serata. Il 14 dicembre sarà l’occasione per rivedere i corti selezionati dalla giuria e premiare la vincitrice, che vedrà sviluppato e prodotto il suo progetto nel corso della prossima stagione, in un teatro a Roma (la sede resta da definire).

I dieci lavori in forma breve dell’edizione 2009 sono: “MARIA. UNA PAGINA DI CRONACA NERA” di Ilaria Cangialosi, “L’ITALIA È UNA REPUBBLICA AFFONDATA SUL LAVORO” di Elisabetta Cianchini, “LIPSTICK” di Carlotta Corradi, “RICORDATI DI CHIUDERE BENE LA PORTA - Vita in Palestina” di Chiara De Bonis e Marina Sorrenti, “ROSSO FISSO” di Federica Festa, “UN'ALBA DA QUALCHE PARTE” di Federica Migliotti, “STRAPPI” di Carlotta Piraino, “MADONNE DI BESLAN” di Chiara Tomarelli (selezionato dal festival MArteLive), “INSALATA RUSSA” di Cinzia Villari, e “LEI, NELLA NEBBIA” di Francesca Zanni.

La giuria sarà composta da: Silvia Bencivelli, Carmen Caloiero, Giada Fradeani, Carlo Emilio Lerici, Teresa Maisano, Manuela Mandracchia, Angelo Orlando, Paola Roli, Chiara Tarfano, Sandra Toffolatti.

Dopo due edizioni (2006 e 2007) presso le Scuderie Aldobrandini a Frascati, l’associazione Aktivamente (ideatrice e organizzatrice del festival) e la direttrice artistica Noemi Serracini hanno preferito spostarsi a Roma per la terza edizione di

“Donna Mostra Donna”.
«Obiettivo di “Donna Mostra Donna” – spiega Gianluca Tomei presidente dell'associazione culturale Aktivamente – è quello di sedimentare, stimolare, allargare e sostenere la partecipazione delle donne nell’arte, in particolare nel teatro, così come quello di ampliare i canali di ricezione e sensibilizzazione delle sfide, delle ineguaglianze e dei disagi che spesso emergono dalle opere. Insomma, costruire un contenitore in grado di rappresentare, far parlare e far ascoltare le donne. Crediamo che il teatro non sia solo immagine, forma, opera, ma processo liberatorio, atto tanto politico quanto artistico e che s’identifica con la vita, come forza dirompente, come alterazione e creazione di mondi possibili».
«“Donna Mostra Donna” – aggiunge Noemi Serracini direttrice artistica del festival – potrebbe diventare un appuntamento importante per la stagione teatrale romana e non solo. Il gemellaggio con il festival di Padova Chimere e la collaborazione con il concorso MArtelive vanno proprio in questa direzione: trasformare il festival in uno snodo importante e in un'occasione per affermare che il teatro indipendente è vivo, così come l'autorialità al femminile e tutto il mondo che la rappresenta».


Aktivamente

Aktivamente è un'associazione culturale nata a Roma nell’ottobre del 2004 per promuovere e diffondere l'arte, la cultura, la valorizzazione e la riqualificazione sociale del territorio. Nasce con lo scopo di porre il linguaggio dell’arte come ponte fra le diverse forme di espressione e le differenti realtà sociali. Un ponte che si concretizza nella creazione e nella ricerca di nuovi spazi espositivi e comunicativi. Nella possibilità di accesso agli strumenti culturali, artistici e di condivisione delle diverse identità che formano l’attuale tessuto sociale e urbano di Roma e della sua provincia. L’associazione Aktivamente parte da una idea di base definita Aktiva: “è lo spazio che manca non l’arte”. L’associazione lavora principalmente nella periferia romana, per la riqualificazione sociale ed artistica della stessa, per dare spazi a nuovi artisti e nuove artiste, per dare voce a una città in mutamento. L’associazione si nutre del lavoro e impegno volontario di giovani provenienti da retroterra culturali distinti, per lo più residenti nel territorio romano, che curano tutte le componenti delle iniziative, dall’ideazione al coordinamento, logistica, realizzazione e promozione.


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti