Baby chiude In Cantiere


Al teatro Il cantiere in scena Sandro Torella, tra i curatori della sezione Teatro di MArteLive
Venerdi e Sabato 9-10 febbraio 2007 –ore 21.30, Via Gustavo Modena, 92 – Roma

Ultime battute per Sandro Torella al Teatro Il Cantiere dove è andato in scena con lo spettacolo “Nessuno può tenere Baby in un angolo” per tre settimane. Venerdì 9 e sabato 10 febbraio in via Gustavo Modena 92 (Zona Ostiense), sarà l’ultima occasione, per ora, di ascoltare questo monologo sostenuto produttivamente dalla Regione Lazio, è il frutto della collaborazione dei due curatori della Sezione Teatro del MArteLive: l’autore e filmaker Simone Amendola e Sandro Torella, attore e autore comico.
“Nessuno può tenere Baby in un angolo” è un monologo ispirato da un fatto di cronaca accaduto a Roma nel 2006 – quando il corpo senza testa di una donna fu rinvenuto nella piazzola di una pompa di benzina - lo spettacolo ipotizza che ad essere accusato del delitto efferato sia il giovane gestore del distributore. Un monologo intenso in cui l’indagine è raccontata attraverso il dramma dell’indagato che, al centro di una persecuzione giudiziaria, in un folle percorso personale comincia a vedere la sua rete di certezze razionali e a fare luce sulla storia.
Ricordiamo che le iscrizioni per partecipare alla prossima edizione di MArteLive rimarranno aperte fino ad aprile 2007. Per informazioni www.martelive.it – http://myspace.com/martelive

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti