Stampa questa pagina
Martedì, 12 Ottobre 2010 13:56

Federico Palladini_ Punti di fuga

Scritto da
Vota questo articolo
(5 Voti)

puntidifugaCD MUSICA- Musicista e cantautore fantasioso, Federico Palladini è un artista che riesce nell’impresa di dare valore alle parole scritte e cantate. Insieme alla Banda della Scolopendra pubblica Punti di Fuga un album che percorre un viaggio nel mondo dei reclusi e degli oppressi, persone alla continua ricerca di uno spazio, immaginario e non, dove poter realizzare il desiderio innato di libertà.

Undici tracce che ci raccontano la passione di Federico per lo swing, la bossa nova e per quel cantautorato oggi forse un po’ troppo inflazionato. I richiami Caposselliani nel brano di apertura “Sabbah” sono evidenti fin dalle prime note, mentre in “Zarathustra dance” sembra che Palladini abbia voluto indossare forzatamente le vesti del maestro Franco Battiato. Ma gli eccessivi richiami alla musica d’autore italiana sono offuscati dalla bellezza e dalla profondità dei testi.
Federico Palladini è quindi principalmente un poeta, riesce a raccontare le vite di persone “comuni” trasformandole, con un tocco di fantasia, in straordinarie esistenze. Sfogliando il booklet leggiamo degli aforismi e dei versi che brevemente ci spiegano i significati racchiusi nei testi di ogni brano. “Acqualuna”: Un tempo ci si ammalava del male della luna. Nella Puglia degli uliveti sconfinati, del mare terso e della terra amara riarsa dal sale, il male, che la tradizione attribuiva al morso della leggendaria tarantola, stregava le donne.  Una donna nella sua lunatica solitudine e il suo confronto con il paese, che la osserva giorno dopo giorno, fino alla sua liberazione con il rito della musica e dell’acqua.
Questo brano vede la collaborazione di Cisco, ex voce dei Modena City Ramblers, il suo inconfondibile timbro (ripulito dal graffiato a cui ci ha abituato) dona eleganza ad un pezzo dalle sonorità swing, piacevole e ballabile.
Punti di fuga è un concept album che merita di essere approfondito. Estrapolare i testi per vestirli con un abito nuovo ed originale.

TRACKLIST:
1 Sabbah (prologo)
2 Tutto accade all’improvviso
3 Regina del Cielo
4 Portami lontano
5 Zarathustra dance
6 Acqualuna
7 Il vigile sognatore
8 Notturno in tango
9 Pomeriggio estivo
10 Una strana giornata
11 Migrazioni (epilogo)

Paola D’Angelo

Letto 9323 volte Ultima modifica il Domenica, 02 Gennaio 2011 11:41
Paola D'Angelo

Ultimi da Paola D'Angelo

Articoli correlati (da tag)