Martedì, 26 Ottobre 2010 14:54

Arriva Cristina (a Roma)!

Scritto da Elsa Piccione
Vota questo articolo
(2 Voti)
[MUSICA]

CIMG1923vROMA-Un tuffo nel cuore dei cartoni animati anni ’80 il concerto di Cristina D’Avena lo scorso 23 ottobre all’Atlantico di Roma. Ha cantato ininterrottamente per più di due ore con al fianco Carletto, cantante dei Gem Boy.

Per Cristina sembra quasi che il tempo si sia fermato, frizzante e ironica ha deliziato le orecchie dei bambinoni trentenni (qualcuno con figli al seguito) numerosissimi sotto al palco che la adorano dai tempi di Bim Bum Bam.
Emozionante riascoltare musiche con cui i bambini degli anni ’80 sono cresciuti, tra la sigla di Pollon, versione rap, e i voli pindarici, rock-punk-metal di Vola mio Mini Pony. Tra i furti del trio compatto di Occhi di Gatto e il tremendo frastuono di Una spadaperLady Oscar. E poi Memole dolce Memole, Mila e Shiro due cuori nella pallavolo e Jem. Un tripudio di ricordi che riaffioravano nota dopo nota. Soprattutto tra i ragazzi che ballavano vestendo i panni dei loro eroi dei cartoni animati.
Carletto, cantante dei Gem boy, conosciuto per le sue performance cattivelle e ironiche, è stato la spalla della D’Avena. Travestendosi e concedendo qualche improvvisazione. Col suo sarcasmo ha smontato e riarrangiato i testi delle canzoni, reinventato formule provocando matte risate per il pubblico. Ha toccato l’apice quando con parruccona bionda riccioluta ha interpretato Mirko dei Bee Hive, il  famoso gruppo della serie TV Kiss me Licia, cantando Baby I love you.
Una palla rossa lanciata sul pubblico ha rimbalzato sulle note del concerto che si è concluso con la sigla di L’incantevole Creamy. E tantissimi applausi.
Dopo il concerto la star dei cartoni animati è rimasta per molto tempo a firmare autografi ai fan concedendo sorrisi per tutti. Ha ringraziato il suo amato pubblico, ormai prevalentemente di giovani trentenni, per l’affetto mostratole. E ha lasciato tutti con un buon suggerimento cioè quello di continuare a restare un po’ bambini.
E perché no? Tra folletti, gnomi, bimbe combina guai, cantanti esuberanti, un trio compatto… ed è (quasi) magia CRISTINA!

Elsa Piccione
Foto di Francesco Chiatante

Letto 8882 volte Ultima modifica il Mercoledì, 27 Ottobre 2010 10:21

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti