Mercoledì, 24 Novembre 2010 01:02

elio p(e)tri _ Non è morto nessuno

Scritto da Federica Cardia
Vota questo articolo
(0 Voti)

elio-petriCD MUSICA- “Non è morto nessuno”, state tranquilli: un titolo che parte da un incipit rassicurante, il sospiro di sollievo che si tira dopo la tragedia scampata. Un disco “italiano solo nei testi”, come ci tiene a precisare Emiliano Angelelli, in arte elio p(e)tri.

In realtà la tradizione del cantautorato italiano riecheggia indisturbata sullo sfondo, ma la vera anima del lavoro suona internazionale in tutte le sue sfaccettature, andando piuttosto, in maniera alternata, a distruggere e ricreare le regole standard della forma canzone cui siamo stati storicamente abituati.
L’anima giornalistica dell’autore è qui espressa a tutto tondo, con testi che sorprendono per espressività e sfoggio stilistico: che siano prese alla rinfusa o che siano frutto di scelte ragionate, il risultato non cambia, perché l’impatto delle singole parole è realmente sorprendente e disarmante. In questo contesto la musica accompagna ogni singola espressione con arrangiamenti importanti e strumenti paranoici, che passano indisturbati dalla malinconia all’ossessione delirante di brani come “La ricetta dell’uomo perfetto”.
Quello che sta dietro ogni brano e ogni singola storia raccontata, non è tanto l’aneddoto in sé, quanto il modo di dire le cose, sempre diverso e originale, che in un certo senso riprende i concetti di “stile” e “taglio” tanto cari all’attività cronistica.

Non è morto nessuno è un disco che nasce quasi per caso dall’incontro su MySpace tra Emiliano Angelelli e Matteo Dainese aka “Il Cane” (già batterista di Ulan Bator, Jitterbugs, Meathead e Here), un rapporto che nel tempo si è evoluto in una serie di demo casalinghe, per approdare infine a quest’ultimo interessante lavoro.
Artista dall’indiscutibile talento, elio p(e)tri non farà di certo fatica a ritagliarsi un suo spazio dignitoso all’interno del panorama italiano.

www.myspace.com/eliopetri
www.matteite.com
www.venusdischi.com

TRACKLISTdi elio p(e)tri, Non è morto nessuno
1. Bradipo
2. L'uomo che imparò a volare
3. Rachmaninov
4. Canzone del dormire
5. Rape rosse
6. Sentiero rosso
7. Requiem dell'amore
8. Macelleria
9. Denti
10. La ricetta dell'uomo perfetto

Hanno suonato:
Emiliano Angelelli (voce, chitarre, basso e rumori)
Matteo Dainese (batteria, percussioni, drum machine, chitarre e voci)
Andrea Pierasco (basso)
Claudio Cossettini (batteria)
Lavinia Siardi (voce)
Matteo Nimis (mandolino)
Davide Massussi (basso)
Lucia Guasti (violino)
Giulio Ronconi (piano elettrico)
Andrea Leonardi (chitarra elettrica)
Marco Biagetti (piano elettrico)

Federica Cardia

Letto 14522 volte

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti