Martedì, 30 Settembre 2008 16:13

Agostino Cornali vince il Concorso Nazionale di Poesia ''Under29''

Scritto da Devis Bellucci
Vota questo articolo
(0 Voti)
[LETTERATURA]

È un ventiquattrenne di Bergamo il vincitore del Concorso Nazionale di Poesia Under29 associato al PoesiaFestival 2008. Il concorso, nato quattro anni fa in seno al Festival e riservato ai giovani dai 15 ai 29 anni, rigorosamente inediti, ha offerto sin dall’inizio ai poeti all’esordio un’occasione di grande visibilità.
Agostino Cornali, studente di Lettere Classiche all’Università di Milano, ha vinto con la lirica “Porte des Vanves”, dal nome di una stazione della metropolitana di Parigi.

Si tratta di un testo intenso sulle solitudini della periferia, ben cesellato in particolare nel ritmo delle immagini, che oscillano tra la meraviglia del cielo notturno, un altrove pienamente spirituale su cui ripiega lo sguardo dell’autore, e l’insonnia dei quartieri dormitori dove si esce sui balconi, si sta fuori di notte / a guardare oltre le cliniche / ecomostri e costellazioni.
Agostino dice di scrivere poesia da sempre e per vocazione, e di essere in qualche modo confortato dai tanti giovani che come lui “fanno poesia” solo perché è impossibile stare senza.
Ho un approccio con la scrittura quasi esasperato. Impiego ore per scrivere e riscrivere, per fermare l’immagine e per concatenare le immagini l’una all’altra. Cerco di usare la massima cura nella scelta degli ultimi versi, la chiusa del componimento. È sicuramente un momento fondamentale, perché spesso sono proprio quelle le parole che restano e risuonano nella mente. Nell’insieme è una gran fatica, e se non mi viene la parola giusta di notte non riesco a dormire”.

Ai tanti ragazzi che scrivono poesia Agostino consiglia prima di tutto di leggere molto. In effetti, stando alle dichiarazioni di tanti editori, nel nostro paese di scrive molto e di tutto, ma si legge pochissimo, e il più delle volte i testi mancano di quella solidità che si fonda su un vasto percorso di lettura e studio.
Per quanto mi riguarda”, spiega l’autore, “io amo particolarmente la poesia italiana del ‘900, da Montale a Luzi, senza dimenticare i poeti dell’ultima generazione, come Magrelli”.
Gli chiediamo se ha già fra le mani una silloge a cui manchi solo l’editore.
In realtà non posso ancora dire di aver trovato un filo conduttore, un percorso unitario di temi e linguaggio in cui inserire i miei testi. Ci vuole ancora tempo”.

Insieme ad Agostino Cornali, vincitore del concorso, sono stati premiati altri quattro giovani, scelti tra una rosa di venti finalisti. I membri della Giuria, composta Alberto Bertoni, Marisa Cortesi e Donata Piermandi, hanno avuto un bel daffare, selezionando i lavori tra più di quattrocento testi arrivati da tutta Italia, la maggior parte di ottimo livello. Alla cerimonia di premiazione, che si è tenuta nella Rocca di Vignola, hanno partecipato alcuni finalisti della scorsa edizione, invitati a leggere i propri testi. A seguire, le Canzoni di Giacomo Leopardi lette da Carlo Cecchi hanno chiuso il pomeriggio poetico del Festival dedicato all’incontro ideale tra le voci del presente e i grandi del passato.

www.devisbellucci.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 8769 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Maggio 2009 22:43

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti