Lunedì, 22 Dicembre 2008 18:07

Albano, piccola gemma sinfonica dei Castelli Romani

Scritto da Giorgia Burzachechi
Vota questo articolo
(0 Voti)

[MUSICA]

Albano Laziale, cittadina incastonata tra i Castelli Romani, piccola gemma nota ai più per “aria e vino buono”, ma celebre tra i suoi abitanti per le sue architetture, i giardini e il magnifico panorama, che al tramonto la illumina, fin quando il sole non finisce per nascondersi totalmente dietro l’orizzonte delle acque della riviera romana, si trasforma in cornice d’eccezione per un evento di grande importanza culturale.


Infatti la stagione concertistica dell’Orchestra Sinfonica e Coro dell’Europa Unita è stata inaugurata il 20 Dicembre nella storica Cattedrale di S. Pancrazio che domina la cittadina. Durante la cerimonia è sttao assegnato il titolo di Città della Musica, riconoscimento che lega indissolubilmente la Oseu al Comune di Albano. Il concerto, ad ingresso gratuito, vuole essere un piccolo dono di Natale da parte della Città, della Direzione Artistica e della Diocesi per tutta la cittadinanza.

L’evento sarà impreziosito da ospiti d’onore. Saranno presenti all’apertura della stagione sinfonica, personaggi impostisi su scala internazionale, come il Direttore d’orchestra Jay Dean della University of Southern Mississippi, celebre, oltre che per la sua rinomata professionalità, per essere ambasciatore della musica per amore della comunità e dello Stato che rappresenta. “Mi scuso per il mio italiano” interviene così, timido, alla presentazione per la stampa dell’evento, “sono molto felice di poter prendere parte a questo progetto, perché trovo molte affinità tra questa cittadina e il mio paese. La mia missione è quella di poter accrescere la qualità della vita attraverso la musica”, la sincera passione per la musica di quest’uomo è quasi commovente, parla stringendo tra le mani The Great Waltzes di Johann Strauss.

La realizzazione del progetto è la concretizzazione del sogno del Direttore Artistico, il Maestro Rossana Tomassi Golkar, la quale si è intensamente prodigata nel progetto, soprattutto in seguito al grande successo riscosso dai due Concerto Evento Pontefice prima nel 2006 e poi lo scorso 6 agosto.
Siamo orgogliosi di aver raggiunto la mèta tanto agognata, e ancor di più perché tutto questo porta conforto ad Albano che per una volta, ha sfilato il primato a Roma e all’Auditorium Parco della Musica, mettendo a disposizione una location straordinaria, il Duomo di Albano”. L’importanza storica di questo Duomo, è come ricorda il Primo Cittadino Marco Mattei, quasi alla stregua di S. Pietro, intatti anche questo è stato costruito sulle rovine di una Basilica Costantiniana nel I sec d.C., dove l’interno in stile neoclassico diverrà il suggestivo punto di accoglienza per l’orchestra e tutti gli ascoltatori.
L’inaugurazione della stagione sarà resa ancora più importante poiché il Maestro Dean si troverà alla conduzione di un’orchestra speciale in cui presenzierà il violoncellista solista probabilmente più interessante del momento, il rumeno Anton Niculescu, impostosi a livello internazionale per la sua grande padronanza tecnica dello strumento e per la sua innata sensibilità musicale.

Insomma, un concerto di gran livello ad Albano, che per una volta ancora, s’impone all’attenzione pubblica con un evento pronto a regalare emozioni senza pari che continueranno poi per tutta la fitta programmazione il cui termine è previsto solo per agosto dell’anno prossimo, data che coinciderà con il nuovo Concerto Evento Pontefice.
La piccola gemma dei castelli torna a brillare, ma questa volta di luce propria.

Letto 7403 volte Ultima modifica il Mercoledì, 06 Maggio 2009 22:41

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti