Recensioni

Recensioni (332)

Giovedì, 14 Febbraio 2008 11:11

Jokifocu_ Nuvole di passaggio

Scritto da
CD MUSICA- La voce è ruvida, arrugginita e imperfetta. I suoni, irritanti e abrasivi, si contorcono su strutture prevalentemente pop, modellate e ravvivate da un sound vicino alla tradizione americana del rock underground. Dopo ben cinque anni di dolce attesa, i Jokifocu danno alla luce “Nuvole di passaggio” lavoro maturato sotto l’ala protettrice della Micropop, nuova e dinamica etichetta indipendente che ha sede in mezzo ai bei paesaggi della Toscana.
Mercoledì, 23 Gennaio 2008 19:34

Lussuria, regia di Ang Lee

Scritto da
CINEMA- Shanghai 1942 seconda guerra mondiale, Wang Chiah – Chih (Tang Wei) è una timida studentessa universitaria che viene convinta da un gruppetto di attori della compagnia teatrale in cui recita, ad abbracciare le idee rivoluzionarie di liberazione cinese. L’obiettivo è Mr Yee (Tony Leung) potente personaggio politico di spicco, il quale intesse stretti rapporti con i giapponesi.La bella Wang nei panni della sofisticata e ricca signora Mak moglie di un commerciante, entra con abile seduzione nella vita dell’uomo conquistandosi la sua fiducia, dapprima divenendo amica della moglie, poi pian piano riuscirà a intrecciare una relazione con lui.
Giovedì, 17 Gennaio 2008 12:05

M. Sauvageot, Lasciami Sola, Guanda

Scritto da
LIBRI- L’arte come sostegno, come aiuto, come nutrimento e coinvolgimento dell’anima…l’arte è la libertà di produrre un’impronta che nessun altro potrebbe lasciare…l’arte è l’espressione individuale della nostra anima.
L’arteterapia è l’uso dell’arte come strumento per elaborare le proprie emozioni più difficili da accettare, divenendo così una sorta di contenitore dove le emozioni, le sensazioni trovano libero sfogo, trovano rifugio..
Venerdì, 11 Gennaio 2008 18:32

L'eleganza del riccio

Scritto da

LIBRI- Qualora vi capitasse di passare dalle parti del settimo arrondissement di Parigi, fate una sosta al civico 7 di rue de Grenelle. Vi accorgerete che a quell’indirizzo corrisponde una sfarzosa boutique di Prada, ma se credevate invece di trovare il lussuoso portone di un aristocratico palazzo, e un citofono d’ottone che recasse incisi nomi del tipo Pallières, Josse, Arthens, ma anche Badois, Rosen o de Broglie; se dall’uscio aperto speravate di sentire un untuoso olezzo di cucina o di cogliere le note di una sinfonia di Mahler che soccombe al chiassoso vociare di un televisore…beh! Potete stare sicuri che non avete letto invano L’eleganza del riccio di Muriel Barbery. 

Venerdì, 21 Dicembre 2007 00:05

Moka_ Hopi

Scritto da
Sicuramente uno dei migliori gruppi di Clouds, l’EP rilasciato alcuni mesi fa al Traffic per la Raise Records. Questa combo romana ha macinato meglio e più in fretta di altre formazioni i sentieri post rock di Mogwai e Arab Strap intessendo canzoni che sono divine ossessioni. È un ascolto non facile quello dell’esordio dei Moka, a cui non è concessa alcuna disattenzione. Il gruppo di estrazione post-rock nel suo percorso si è contaminato con altre sensazioni shoegaze mantenendo sempre alti i minutaggi e le sensazioni trasmesse dai loro pezzi.
Giovedì, 20 Dicembre 2007 23:57

Jacinto Canek_ Banditi

Scritto da

CD MUSICA- Affascinata da questo strano nome, violento ed evocativo, ho svolto una piccola ricerca per capire a cosa si ispira. Jacinto Uc de los Santos era un indio nato nella penisola dello Yucatan, in Messico. Educato in un convento a Merida, non riuscì mai a dimenticare le proprie origini maya nè ad ignorare la sofferenza del proprio popolo schiavizzato dai conquistadores. Si convinse che la ribellione fosse l’unico modo per porre fine alle ingiustizie perpetrate dagli spagnoli e il 20 novembre del 1761 incitò gli indios alla ribellione generale.

Martedì, 04 Dicembre 2007 09:56

JoyCut_ The Very Strange Tale Of Mr. Man

Scritto da
In una metropoli di grigio cemento, acciaio e fili elettrici scomposti, qualcuno ancora racconta la “Vera Strana Storia del Signor Uomo”: esseri anonimi, privi di valori sociali ed umanità, si aggirano in un ambiente di plastica fredda,guardando con aria inquisitoria l’unico uomo rimasto, che in un gioco paradossale viene tramutato in un alieno verde.
A partire da tale immagine si sviluppa il disco d’esordio dei JoyCut (PillowCase/Estragon), quasi un concept album dei tempi di Ziggy Stardust, una sorta di narrazione cupa e dolente ancorata al concetto di “declino dell’umano dominio”.
Venerdì, 30 Novembre 2007 10:27

Thrangh_ Erzefilisch

Scritto da
CD MUSICA- Chiamateli pure improvvisatori, ossessivi stregoni dell’inconscio, fabbricanti di incubi sonori, insistenti psicologi dagli impulsi distruttivi. I Thrangh, con una veloce e inaspettata “sprangata” dietro il collo (da qui il nome onomatopeico del gruppo), a partire dall’album Erzefilisch (Altipiani/Goodfellas 2007) danno il via ad un’incalzante improvvisazione collettiva, basata per un verso su una drammatica rivisitazione della psicologia freudiana, per l’altro su un libero e sano intento creativo.
Mercoledì, 10 Febbraio 2010 19:23

Micol Martinez_Copenhagen

Scritto da

MM_-_Copenhagen_-_CoverCD MUSICA_ Suoni malinconici e testi fortemente femminili, Copenhagen è un album piacevole che, durante la narrazione, trasporta la mente dell’ascoltatore verso innumerevoli immagini.

Giovedì, 21 Maggio 2009 15:21

M. Ballerin, Il tuffatore e altri racconti

Scritto da

TuffatoreLIBRI- Michele Ballerin nasce a Cesenatico nel 1972 e pubblica con la Iacobelli editore Il tuffatore e altri racconti, la sua prima opera di narrativa. Il testo è una raccolta di cinque racconti che utilizzando la metafora del mare, del perdersi nei meandri di un viaggio tra le onde della memoria, affronta l'esperienza d'amore.
Un amore passionale, vissuto al punto da rimanerne schiavi.

Pagina 22 di 24

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti