Visualizza articoli per tag: ReportLivePrincipale

Martedì, 07 Ottobre 2008 14:07

Due sorelle e un'attesa

Al Teatro LoSpazio.it ,il tre ottobre la prima de Le due sorelle, spettacolo scritto e diretto da Alberto Bassetti.
In scena Francesca e Susanna e quello che è un solito rapporto tra due sorelle: le invidie che si liberano nell’affetto e la solita gelosia che si sposta verso la comunanza. La storia di due donne che devono ricominciare da capo, che devono ripartire dal loro nido leccandosi le ferite per un’esperienza lavorativa disastrosa e non potranno farlo.

Pubblicato in Recensioni
Martedì, 30 Settembre 2008 13:48

La ''stravagante'' ricerca del tempo perduto

Alla ricerca del tempo perduto è la più importante opera di Marcel Proust da diversi punti di vista: infatti, oltre a detenere, secondo il Guinness dei Primati, il titolo di romanzo più lungo del mondo, si colloca tra i massimi capolavori della letteratura universale. Il motivo di tale importanza è legato soprattutto all'ambizione letteraria e filosofica dell'autore, che con quest'opera si pone l'obiettivo di scoprire l'essenza stessa del tempo con l'intento di fuggire al suo inesorabile corso, recuperando il tempo perduto con i suoi ricordi e le sue emozioni.

Pubblicato in Recensioni
Martedì, 30 Settembre 2008 13:36

La leggenda del pianista Novecento

La stagione 2008/2009 del Teatro Libero di Milano inizia nel miglior modo possibile con un sold-out della scorsa stagione ossia Novecento, diretto e interpretato dal direttore-attore Corrado D'Elia e in scena fino al 23 di ottobre.
L'opera è tratta da un libricino semplice e struggente, che consiglio vivamente di leggere, scritto da Alessandro Baricco. L'idea di fondo prende forma nel 1994 per la messa in scena di un'opera teatrale con Eugenio Allegri, che partecipava al Festival di Asti dello stesso anno.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 17 Settembre 2008 00:22

Irene Grandi Live @ Girifalco (CZ)

16 agosto 2008: la festa del paese è al massimo fulgore e nel cielo splende una luna ancora luminosa che si prepara per l'eclisse. La folla è calda di aspettative mentre aspetta una delle stelle più brillanti del firmamento della musica rock al femminile: Irene Grandi.
La incontro nel suo camerino improvvisato (una tenda da campeggio comoda ed accogliente) mentre si sta preparando per il concerto: disponibile e dal sorriso aperto, come sempre.

Pubblicato in Recensioni
Mercoledì, 17 Settembre 2008 00:14

Il jazz di un grande autore a Roma: John Taylor

Il John Taylor Trio ha aperto il 12 settembre la rassegna “Jazzando...musica intorno al mondo” ideata dalla Fondazione Accademia Arco al Teatro Tendastrisce di Roma. L’atmosfera che ha accompagnato il mio arrivo al tendone non era delle migliori, pioggia battente e teatro periferico, ma appena il sofisticato pianista ha iniziato a suonare l’ambiente si è riscaldato, complice anche l’allestimento più raccolto e il servizio al tavolo.

Pubblicato in Recensioni
Auditorium Parco della Musica 21 luglio. Il concerto di The Niro è appena finito. Gli addetti al cambio palco sono veloci, efficienti, qualche minuto di attesa per bere qualcosa, guardarsi intorno, pensare alle cose da fare domani, che già hanno finito e tutta una serie di strumenti “nuovi” riempiono il palco.

 
Pubblicato in Recensioni
Martedì, 05 Agosto 2008 02:06

L'Arte ''privata'' di Secret Sound

(Avvertenze: dopo averlo letto, questo articolo si autodistruggerà per non conservarne prova! N.d.r.)
Il 24 luglio 2008, intorno alle ore 17.00 arriva la comunicazione che attendiamo da una settimana: il luogo segreto dell’evento musicale della serata romana.
Non sappiamo ancora chi ascolteremo, per ora solo un orario, un indirizzo e una parola segreta. Senza questa password non avremmo avuto modo di accedere alla musica privata e misteriosa.

Pubblicato in Recensioni

Sabato 19 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma abbiamo vissuto una serata all’insegna del grande jazz internazionale, con uno dei progetti più innovativi del settore nato nientemeno che alla fine degli anni ’60 e riproposto ora, in versione rivista e corretta Gary Burton al vibrafono, Pat Metheny alle chitarre, Steve Swallow al basso elettrico e il giovanissimo Antonio Sanchez alla batteria al posto di Bob Moses.

Pubblicato in Recensioni
Martedì, 22 Luglio 2008 13:58

Le (esilaranti) nozze dei piccolo borghesi

Si narra che Le nozze dei piccolo borghesi, opera giovanile di Bertolt Brecht, vide la luce quando il drammaturgo tedesco aveva da poco iniziato gli studi di medicina: in quel periodo Brecht andava a cantare le sue poesie nelle Stuben ossia le birrerie di Monaco.Proprio durante una di queste occasioni si trovò ad ascoltare la conversazione di due giovani che raccontavano l’esilarante, e a tratti drammatica, storia di un matrimonio interminabile a cui avevano assistito. Da qui lo spunto per questa pièce teatrale, che ancora oggi conserva lo stesso impatto dirompente che deve aver avuto il racconto origliato dal giovane Brecht.

Pubblicato in Recensioni
Domenica, 13 Luglio 2008 17:27

L'Imperium colpisce ancora?

Interprete di un teatro totale, che sfrutta le moderne tecnologie fondendole al linguaggio estetico del corpo più che a quello della parola, la compagnia catalana La Fura dels Baus, il cui marchio accomuna vari e differenti registi, è nuovamente in Italia dopo Metamorfosis e Boris Gudonov. Regista e ideatore dello show, scritto con Lluís Fusté Coetzee, è stavolta Jürgen Müller, uno dei fondatori del gruppo catalano che dagli anni Ottanta ad oggi ha sviluppato insieme agli altri membri del gruppo il cosiddetto “metodo Fura”, attraverso il quale registi, performer e ideatori sono la stessa entità e lavorano collettivamente.

Pubblicato in Recensioni
Pagina 3 di 6

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti