Francesco Lo Brutto

Francesco Lo Brutto

Venerdì, 06 Giugno 2008 13:29

L'effigie della musica

Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea

Espongono gli artisti:

Beatrice Botto j&b Lab, Amy Cohen Banker, Eugénie Dammer, Albina Dealessi, Giacomo Furini (Furgia), Luca Garbati, Paolo Ghersi, Ceylan Insel, Alyna Ivanova-Shchygoleva, Gabriella Kuruvilla, Morogallo, Andrej Németh Endre, Nadia Presotto, Luca Pugliese, Pietro Scagliarini, Suedama, Aya Swoboda, Coral Torrents, Zoom

Inaugurazione: sabato 7 giugno ore 18,00
In mostra fino al 13 giugno
Ospite d’onore: Nadia Presotto, giornalista del Corriere dell’Arte
Orari: da lunedì a sabato 10,00/18,00
Domenica chiuso
Curatrice: Sabrina Falzone
Presso: Palazzo Spinola di San Luca

L’Associazione Immaginecolore.com è lieta di presentare la Mostra Internazionale d'Arte Contemporanea "L’EFFIGIE DELLA MUSICA", curata da Sabrina Falzone nell'incantevole cornice del Palazzo Spinola di San Luca ex Ratto-Picasso (attuale Ars Habitat), sito nel cuore di Genova.
L'esposizione collettiva che annovera noti nomi dell’arte contemporanea europea nasce per celebrare il valore della Musica e l’armonia dell’universo attraverso l’arte, la forma e il colore. Le opere in mostra mostrano sotto una veste inedita il tema della musica, realizzato con tecniche esecutive e strutture compositive dotate di originalità.
L’iconografia musicale si presenta come un terreno sconfinato. Già dall’antichità classica a partire dai ceramisti greci, per arrivare al Cubismo sino ai nostri giorni, la musica è sempre stata fonte d’ispirazione, spesso generatrice di un mondo simbolico variamente sfaccettato. Ma l’effigie della musica si fa portavoce anche dei valori sonori, creando uno scenario visivo senza precedenti.
Gli artisti selezionati provengono da tutto il mondo, tra gli italiani compaiono i nomi di Pietro Scagliarini, acuto e ironico nel descrivere la storia della musica, e Beatrice Botto j&b Lab, particolare nel suo modo di intendere il motivo pittorico del progetto espositivo, oltre a Morogallo, sensibile interprete della Natura nell’adozione di effetti cromatici di straordinaria bellezza.
L’estro viene fuori in tutta la sua peculiarità nelle fantasie armoniche di Furgia, nome d’arte di Giacomo Furini, geniale nel suo intendere i generi musicali del Jazz e del Classico. Sulla medesima linea, i brani pittorici di Paolo Ghersi offrono una innovativa prospettiva della musica, intesa come arte matematico-scientifica.
Sensazioni oniriche investono le creazioni emotive della pittrice americana Amy Cohen Banker, che interpreta la realtà inconscia come sonoro gioco sfumato. Anche i capricci musicali dell’artista spagnola Coral Torrents divengono elaborazioni interiori del suono, ora quieto ma incisivo, ora rapido e leggero. Nell’austriaca Aya Swoboda la musica diventa il paesaggio dell’anima, rivela l’inquietudine del colore e proietta il sé sulla tela con grande enfasi stilistica.
Dall’universo informale di Albina Dealessi affiorano l’energia intrinseca ed uno spiccato gusto monocromatico, orientamento stilistico che, nella privazione del racconto, mostra una singolare allegoria del colore. Sulla scia dell’astrazione segnica s’innesta, peraltro, la mistica ricerca pittorica di Nadia Presotto, artista e giornalista piemontese, che scandaglia il costrutto scenico tramite un’audace sintesi tonale.
Sapori d’Oriente inaugurano il nuovo genere di pittura di Gabriella Kuruvilla, che vanta origini indiane. Nelle sue opere Oriente e Occidente si fondono sotto il dolce afflato della musica, dando origine ad una scansione formale quasi matematica. Morbide geometrie cosmiche costellano gli originali acrilici di Luca Pugliese, i quali catturano la percezione attraverso l’ipnotica rappresentazione sonora.
                                                        (A cura di Sabrina Falzone)

Con preghiera di pubblicazione e diffusione.

Presso: Palazzo Spinola di S.Luca (Ars Habitat)
Via San Luca, 14/4 - Genova
Info:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.sabrinafalzone.info
Martedì, 03 Giugno 2008 15:18

SupergaCinema


periodico di informazione e cultura cinematografica
Iscr. al Tribunale di Roma n° 540/2007 del 4/12/2007

DIRETTORE RESPONSABILE
Emiliano Belmonte
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DIRETTORE EDITORIALE
Luca Imperiale

CAPOREDATTORE
Riccardo Iannaccone
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

VICECAPOREDATTORE
Giulio Della Rocca


Il periodico di informazione e cultura cinematografica “SupergaCinema” nasce per la volontà di alcuni giovani cinefili di dare una forma alla propria passione. Cinema che per noi non è semplice entertainment (per dirlo all’americana) ma arte, linguaggio, vita. Cinema come strumento conoscitivo e creativo.
Il nome Superga allude allo storico cinema di viale della Marina (in quel di Ostia) sorto nel dopoguerra e abbattuto ormai da qualche anno per far posto ad un centro commerciale.
Nostro intento era dunque restituire in qualche modo la magia di quel cinema d’altri tempi…
La rivista che già coinvolge diversi ragazzi del territorio romano si propone come spazio di incontro e confronto fra tutti coloro che amano la Settima Arte.

“SupergaCinema” è un free-press che vanta una tiratura di 5.000 copie mensili con distribuzione a Roma e dintorni nelle multisale cinematografiche, videoteche, biblioteche, associazioni culturali, atenei.

Il progetto si rivolge a tutti i mezzi di informazione. Estensione del cartaceo è il sito web –  HYPERLINK "http://www.supergacinema.it/" www.supergacinema.it – che assume i connotati di un archivio cinematografico, che possa offrire on-line, a tutti gli utenti, un vasto panorama di contenuti:

- Anteprime
- Recensioni
- Interviste
- Monografie
- Fotografie e filmati
- Forum


“Nei film vanno cercate le risposte alle domande della vita” diceva un tale… e noi in questo crediamo!


REDAZIONE E CONTATTI
Via Costanzo Casana 228, 00121 Roma
Tel, 06 56340094 - 346 0815522 - 347 7375680 - 349 0990694
e-mail:  HYPERLINK "mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Martedì, 03 Giugno 2008 15:17

L'Occhio Che

una nuova forma di notizia
Iscr. al Tribunale di Roma n.452 del 22/11/2004

Dall’esperienza professionale nel mondo dell’editoria di Andrea Germoni, e dalla attività d’inchiesta del giornalista Emiliano Belmonte nasce “L’Occhio Che”, magazine a distribuzione gratuita pensato e realizzato per un target medio alto di lettori.
Il nostro mensile ha conquistato nei suoi 4 anni di vita consensi e riconoscimenti pressoché unanimi, ponendosi come punto di riferimento insostituibile: decine di migliaia di copie, migliaia di lettori ogni mese, con una fedeltà e un coinvolgimento che non ha eguali nel campo della free press romano.
La tiratura e di 10.000 copie, che vengono distribuite nei principali punti di aggregazione e passaggio di Roma, in 120 punti. La distribuzione avviene in appositi espositori in continuo aumento.

Redazione e Direzione
Via Costanzo Casana 228 – 00121 Roma
Tel./fax +39 06 56340094
Emiliano Belmonte +39 3477375680
Andrea Germoni +39 3496707291
HYPERLINK "http://www.occhioche.it" www.occhioche.it –  HYPERLINK "mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mille opere da dieci paesi di tre continenti dalla California a New York, dal Giappone a Israele. Presieduto da Vito Zagarrio e diretto da Federica Polidoro, Raffaele Meale e Pierpaolo De Sanctis con Stefano Coccia agli eventi speciali, il Roma3 Film Festival è giunto alla sua quarta edizione.

Col patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio, della Provincia e del Comune di Roma, ha coinvolto nell'iniziativa l'Istituto Giapponese di Cultura, ha stretto partnership e collaborazioni con la Nuct (Scuola internazionale del Cinema e della Televisione di Cinecittà), con la Cineteca Nazionale, con Arcipelago, con Borderlands – Terre di Confine e il 4FilmFestival di Bolzano e con Martelive.

Tre ricchi pomeriggi interamente gratuiti e aperti a tutti, proporranno oltre a presentazioni e anteprime anche un workshop interamente dedicato al cinema indipendente che offrirà l'occasione di un prezioso incontro e confronto con importanti cineasti del panorama italiano. Tra le altre, la proiezione in anteprima nazionale del lungometraggio indipendente di Luca Acito e Sebastiano Montresor, L'eredità di Caino (2007), interpretato da Filippo Timi.

Le tre serate saranno invece dedicate al documentario, alla fiction e alle ricerche audiovisive.

Tre le giurie composte da attori, registi del mondo del cinema e addetti allo spettacolo chiamate a decretare il vincitore delle singole sezioni. Tra gli altri, per il documentario, Mazzino Montanari, Gianfranco Pannone, Fabiana Sargentini; per la fiction, Daniele Vicari, Renato De Maria, Valentina Carnelutti e Federico Greco; per la ricerca, Bruno Di Marino, Mario Sasso, Cecilia Casorati.

            Al Festival seguiranno una serie di appuntamenti per la circuitazione delle opere in tutta Italia partendo dalla  Sala Trevi la sera del 19 giugno. Per le opere di ricerca si prevedono inoltre dei focus in importanti istituti museali che approfondiranno e monitoreranno nell'arco dell'anno la situazione dell'arte audiovisiva e dei giovani artisti che oggi la rappresentano.

            La conferenza stampa si terrà presso l'Associazione Stampa Romana, che patrocina l'evento, il 29 maggio alle ore 11,30 nella sede di piazza della Torretta 36. Nell'occasione l'artista Raja El Fani presenterà il video premiato nell'edizione 2007 e sarà reso noto il programma ufficiale del Festival.

            Il 26 maggio alle 23.20 la trasmissione Password, in onda su Gold Tv, intervisterà il presidente del festival Vito Zagarrio, con i tre direttori artistici (repliche: venerdì su Lazio Channel Sky 903 ore 21.30 e sabato Roma Sat Sky 851 ore 21.30).

            Da non perdere, domenica 1 giugno, l'appuntamento aperto a tutti dalle 19.00 in poi per il Party di apertura al "45 giri", in via Libetta 19.

            Riceverete a breve l'Invito con tutti i dettagli per la Conferenza Stampa di presentazione.

            Per maggiori informazioni consultare il sito web:

            http://host.uniroma3.it/eventi/roma3filmfest/R3FF/Italian_Version.html

            http://www.myspace.com/roma3filmfestival
Martedì, 03 Giugno 2008 15:12

I COLORI DI EVA - 5

 L.I.Art.Laboratorio Incontri d'Arte
associazione artistico culturale, archivio foto bibliografico e servizi per l'Arte contemporanea
via David Lubin 4 - 00196 Roma tel/fax 063202673 e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - http: www.liart.it
l'Associazione L.I.Art Laboratorio Incontri d'Arte è lieta di invitare la S.V. all’inaugurazione della mostra la vivacità creativa nell’universo artistico femminile mercoledì 4 giugno 2008 ore 18→21

opere di MARISA FACCHINETTI
 

Marisa Facchinetti  fa del colore l’oggetto privilegiato della sua indagine, non a caso, è stato notato come nei quadri sia, a volte,  presente la tendenza a geometrizzare la matrice impressionista-fauve: è attivata una spazialità dinamica dove la composizione, omogenea nella sua struttura, viene scandita dal ripetersi di unità segniche simili ma non identiche. È costruito un linguaggio. Il gesto che produce il segno avviene all’interno dell’opera  ma si completa solo al suo esterno, quando viene percepito per quello che è.

La Facchinetti fornisce una possibile chiave di lettura del reale con un punto di vista armonico e positivo; come ha ben dichiarato Achille Pace “il segno-colore riafferma un esserci, senza bisogno di contenuti e di racconto. È per se stesso signficato”. I suoi lavori  ricordano come l’arte sia un atto e  offrono una percezione sinestetica delle superfici: l’artista riesce a far sentire i suoi colori, carichi di energia e vitalismo.

 

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 28 giugno 2008

con orario: dal martedì al sabato 16.00 – 19.30
Venerdì, 30 Maggio 2008 22:31

Non sparate sul regista

Dopo dieci anni dalla sua nascita la Compagnia I Figli di Icaro presentano al teatro Testaccio una divertente commedia ambientata nella New York anni’20

Dal 3 all’8 giugno al teatro Testaccio la Compagnia teatrale I Figli di Icaro presentano la commedia “non sparate sul regista” con la regia di Lucia Berardinelli.
 New York anni venti. Anni di charleston e proibizionismo. Un giovane autore teatrale ottiene il finanziamento per mettere in scena una sua commedia, ma deve accettare il compromesso imposto dal finanziatore, il noto gangster Tony Mancuso.
Tra battibecchi, tradimenti e ripensamenti, un insospettabile personaggio aiuta il giovane autore a riscrivere il copione, trasformando una trama zoppicante in un indiscusso successo. Ma qualcosa continua a non essere perfetto....
”Ogni artista si crea il proprio universo morale”
 Fino a che punto è possibile spingersi in nome dell’arte?
I Figli di Icaro nascono, nel 1998, dal desiderio di approfondire l’amicizia che li lega nell’avventura del teatro, sotto la direzione di Laura Sales, che ha propiziato la nascita del gruppo e ha curato la regia fino al 2005. Hanno portato in scena testi di Shakespeare, Goldoni, Harper, Grossman, Griffin, Cooney, Campanile, nonché una pièce teatrale scritta dagli stessi attori, con lo scopo preciso di variare il proprio repertorio e di sperimentare generi diversificati. 
Nel 2006 la compagnia ha registrato l’arrivo di una nuova regista con una lunga e diversificata esperienza teatrale anche come scenografa e attrice: Lucia Berardinelli.
La compagnia collabora con l’associazione Alba ONLUS per il reperimento di fondi destinati ad opere di volontariato in Albania.
Dal 3 all’8 giugno
Teatro Testaccio
Via Romolo Gessi 8
info e prenotazioni
06.5755482
Martedì, 27 Maggio 2008 04:15

Utimo appuntamento con AltipianiNights

MERCOLEDI’ 28 MAGGIO 2008 all'INIT Via della stazione Tuscolana 133 Roma
DALLE h 22:00 - NATHALIE+LORENZO LAMBIASE+ AREAMAG

Ingresso 5 euro
gratuito per i possessori di CARD MArteLive


Martedì, 27 Maggio 2008 03:23

Solobuio videoproduzioni

Solobuio è una società di video produzioni che si occupa principalmente della realizzazione di videoclip musicali e cortometraggi. Da tre anni Solobuio è partner di MArteLive nella sezione musica e anche per quest'anno realizzerà il videoclip per la band vincitrice di questa edizione.
Programmazione delle prossime esposizioni fotografiche a cura dell’ ISFCI dal 27 Maggio al 17 Giugno
Quest’anno ISFCI - Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata, è ospite alle serate del MarteLive presentando al pubblico reportage e scatti fotografici di alcuni dei migliori allievi.
Andai verso il mare senza barche per traversare. Tributo speciale a Fabrizio De André in sostegno alle comunità zapatiste in lotta. Sabato 31 Maggio 2008 dalle ore 16.00 in poi si esibiranno dal palco:
Acustimantico, Andrea Rivera... se non parte, Areamag, Ascanio Celestini, Carlo Ghirardato, Citizen Kane, Edoardo De Angelis, Filippo Gatti, Fondazione G, Frangar Non Flectar, Jason Mc Niff, Legittimo Brigantaggio, Massimiliano D'Ambrosio, Micaela Bruno, Moebius Brain, Nicolas Aldo Parente, Nora Tigges - Mariella Gaeta - Tony Brunetti, Orlando Trinchi - Giovanni Cervellera, Roberto Petrucci - I Servi Disobbedienti, Tête De Bois, Verbamanent

Factory Occupata - Riva Ostiense - Ponte di Ferro - Roma
www.factoryoccupata.it
Entrata 5 Euro. 100% in sostegno a progetti di cooperazione con le comunità zapatiste
Pagina 5 di 48

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti