Francesco Lo Brutto

Francesco Lo Brutto

Il punk-autore, leader del partito dei tristi, vince la quarta edizione della rassegna Primo Maggio Tutto L’anno e conquista il palco del Concertone di Piazza San Giovanni. 

29 Aprile@Inaugurazione Martelive – Alpheus, via del commercio n°36 - Roma
1° Maggio@Concertone - Piazza San Giovanni – Roma
1° Maggio@Latina (dopo il Concertone) con Fabri Fibra e Califano
www.myspace.com/chiazzettaelasuaband

 

L’ufficio stampa domanda a Chiazzetta: Gabriele, che effetto fa vincere Primo Maggio Tutto l’anno? Mi serve un tuo commento esplicito, così posso inserirlo nel comunicato stampa.
Chiazzetta, mescolando l’insalata, risponde : mi dispiace, non sono una donna, non riesco a fare due cose contemporaneamente.

Col “preludio alla tristezza” Chiazzetta apre la sua singolare esibizione alle finali nazionali di Primo Maggio Tutto L’anno, conquista la giuria e viene ammesso sul palco del Concertone di Piazza San Giovanni a Roma. Oltre a lui vincono la quarta edizione del contest dedicato alle band emergenti anche Jolaurlo e Jang Senato. La vittoria permette ai tre finalisti di esibirsi anche nella serata inaugurale dell’importante Festival capitolino MarteLive. Per Chiazzetta un sogno che si realizza, grazie ad uno show dove musica e testi risultano una miscela frizzantella di ska, funk, house, electropop, plastic-punk, umorismo asprigno, sarcasmo labile e comizi (auto)ironici. Chiazzetta non è un Gruppo. Chiazzetta è un Punk-Autore... mezzo Punk e mezzo cantautore. Il messaggio è a tratti provocazione, sfogo, ribellione, emarginazione e in altri pura poesia emozionale disimpegnata. La musica per Chiazzetta ha un ruolo curativo, sintetizza la capacità di andare sempre avanti nonostante tutti i problemi di fondo del sistema e la tendenza dell'essere umano a cadere nello sconforto. Questo non significa "sprecare energie per far finta di stare bene" ma al contrario "accettare la tristezza e la malinconia con serenità" per riuscire poi davvero a rialzarsi. Perché il pubblico per Chiazzetta non deve essere "una scolaresca elementare da animare" bensì un orecchio attento e riflessivo che "anche se si agita, balla e canta può essere interessato a quello che si vuole trasmettere". Chiazzetta è un  “Paladino degli insicuri e degli incapaci". Chiazzetta dice quello che gli altri non hanno il coraggio di dire. Qualche esempio?

Durante i suoi live Chiazzetta afferma "di non aver bisogno degli esseri femminili", "di detestare l'igene personale", "di volere l’abolizione per legge dei Finley" e "di voler abolire tutte le feste". Questo perchè, secondo il punkautore, "in un era in cui la gente si è completamente dimenticata che dietro la musica ci sono anche dei contenuti, un concetto occorre estremizzarlo al massimo per farne arrivare almeno la metà".
Area Protetta Live! dal Caffè Letterario di Roma. Prima Puntata Mercoledì 16 Aprile – ore 21:30. Inizia una nuova avventura nel palinsesto di LifeGate Radio, dopo RockFiles Live, a Milano e Natural Mystic Live a Torino, anche Area Protetta va in onda dal vivo dal Caffè Letterario di Roma
Sabato, 26 Aprile 2008 21:37

Memorie partigiane al Tatro Palladium

25 Aprile - Palladium Universita' Roma Tre, Piazza B.Romano 8, Roma
Il romanzo di Ferrara di Tullio Kezich da Giorgio Bassani regia di Piero Maccarinelli
 
In occasione della replica del 25 aprile de Il romanzo di Ferrara, il Palladium è lieto di ospitare Teresa Vergalli, staffetta partigiana, e Maria Morante che, insieme alla sorella Elsa, fu costretta nel 1943 a lasciare Roma. Nell'anniversario della liberazione dal nazifascismo, la loro testimonianza si intreccia con le vicende dei personaggi creati da Giorgio Bassani.

Il romanzo di Ferrara, in scena al Palladium fino al 27 aprile, racconta la storia di Geo Josz, un giovane che fa ritorno nel 1946 dai campi di concentramento, unico degli ebrei ferraresi deportati. Ferrara è governata dai partigiani, la sua casa è occupata, i concittadini non sembrano riconoscerlo… i ricordi di Geo cominciano ad affollarsi nella sua mente, in particolare i ricordi legati ai fratelli Micol e Alberto Finzi Contini di cui aveva fatto conoscenza prima della guerra.
Il regista Piero Maccarinelli ha voluto che quindici giovani protagonisti portassero sul palco la loro vitalità e la loro presenza, prescindendo dalle età anagrafiche, puntando sul loro entusiasmo e sulla loro voglia di testimoniare, con la rabbia in corpo e gli occhi pieni di lacrime, questo testo a futura memoria.

L’inizio dello spettacolo è previsto per le ore 20:30. A seguire, l’incontro con Teresa Vergalli e Maria Morante, per finire con degustazione di prodotti tipici della tradizione ebraica.


Ingresso su prenotazione 10 euro
Ufficio Promozione
tel 06 45553050 lun-ven ore 10-18
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Si è conclusa la fase di votazione della giuria nazionale di Primo Maggio Tutto l’Anno, la Rassegna per gruppi emergenti che dà la possibilità ai vincitori di esibirsi sul palco del Concerto del 1° Maggio organizzato da CGIL, CISL e UIL a Roma, in Piazza San Giovanni.
Martedì, 22 Aprile 2008 01:58

Lucianella Cafagna al Micro

L’Associazione Culturale M.I.C.RO. – Movimento Internazionale Culturale Roma - presenta:
In questa mostra di olii e sculture di Lucianella Cafagna si snoda un percorso esistenziale, dalla fanciullezza alla malinconia, dalle bambine gioiose sul prato verde alla conturbante pretty baby, dalla assorta signorina al riparo della sua cloche alla provocatoria bellezza della bionda Zelda.
Chiara Caselli ha creato la videoinstallazione “Lu” e le fotografie che raccontano il suo sguardo sull’artista.


Inaugurazione venerdì 18 aprile 2008 ore 18.30 (fino al 3 maggio 2008)

M.I.C.RO.
Movimento Internazionale Culturale Roma
Via Monte Testaccio 34/a
Tel. 06/45494495
www.microarte.org
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pagina 7 di 48

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti