Mercoledì, 12 Novembre 2008 00:22

Supermart 2008: un premio per ogni cm2

Scritto da Rossana Calbi
Vota questo articolo
(0 Voti)
[ARTI VISIVE]

La seconda edizione del concorso Supermart ha proclamato il suo vincitore nella serata dell’8 novembre 2008, più che con una premiazione dotta e solenne con una vera e propria festa dell’arte visiva.
La Galleria Arch Art & Jewels ha raccolto gli iscritti al suo concorso non considerandoli semplicemente come dei partecipanti ad una selezione, Stefano Iatosti e Junior Zinica, i curatori artistici della galleria, hanno con i loro artisti un rapporto di amicizia e soprattutto di stima.


Il Supermat è la possibilità per un artista di mettersi in gioco e affrontare un’operazione rischiosa. Toglie l’aurea all’opera d’arte, e sposta il concetto canonico del mercato dell’arte”. Queste le parole del vincitore, Giuliano Pastori, che con i suoi lavori sull’urbanità e la velocità del movimento si è aggiudicato il premio: un’esposizione personale presso la galleria nel mese di gennaio 2009.

Il Supermart è indubbiamente un concorso singolare perché prende in considerazione la totalità dell’artista e lo misura centimetro per centimetro. Il concorso non prevede un tema, non prevede una singola opera da votare. L’artista propone il suo fare e la valutazione delle sue opere ha il criterio della misura fisica. Perché un’opera d’arte, che è prodotto dell’ingegno e del lavoro intellettuale dell’uomo, è comunque legata alla manualità e si presenta come un lavoro tangibile. L’opera d’arte è misurata: da qui parte la sua valutazione e la vendita del prodotto artistico, mentre il concorso prende in considerazione l’artista per intero, il suo percorso, la sua volontà, che sono poste all’attenzione della giuria popolare e di quella critica. Un doppio voto, come doppio e speculare è il modo di vedere l’arte per i due curatori del concorso: la qualità del lavoro artistico è sempre il punto fermo nell’approccio all’opera d’arte, però poi si esce dal formale e soprattutto da un concetto elitario per aprire maggiori possibilità all’acquisto.

Facile dunque immaginare che l’atmosfera di questa galleria e del suo concorso è quella del circolo culturale, nel senso più vero del termine. Del resto la galleria ha un approccio originale alla bellezza. Qui l’arte si incontra nella disponibilità di Junior Zunica che rende facile la conversazione e il confronto. Non è uno spazio espositivo tout court, con roboanti vernissage, piuttosto un magazzino di idee e prodotti d’arte.
Per Stefano Iatosti e Junior Zunica, i curatori del progetto Supermart e delle molteplici iniziative della galleria, è necessario uscire da canonico “sistema dell’arte”, cercare di aprire il mercato, rispetto a ciò che merita ed è valido, a chiunque ami il bello. Per questo si considera l’artista e si misura il suo prodotto per farne una valutazione tale da non spaventare il pubblico. Il progetto della galleria e del suo premio è educativo: avvicinare un numero maggiore di persone all’arte non spaventandole. Un percorso complicato e innovativo che coinvolge il pubblico che deve votare il suo artista preferito e che viene coccolato con libri d'arte e trattamenti benessere.

Vogliamo ricordare anche i due “secondi” classificati del concorso, Claudio De Micheli e Francesco Di Tommaso, e citare anche il quarto classificato, Orodè, una delle nostre più fortunate conoscenze nella sezione pittura del MArteLive 2008.

La Galleria Arch Art & Jewels si trova in via G. Lanza, 91/A, Roma e sul web all’indirizzo: www.archrome.com
Letto 7742 volte Ultima modifica il Sabato, 25 Aprile 2009 14:48

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti