Martedì, 05 Agosto 2008 12:30

Paolo Fresu profeta in patria

Scritto da Stefania Carta
Vota questo articolo
(1 Vota)
[MUSICA]

Ai piedi del Monte Limbara, nell’entroterra della Sardegna, ma non lontano dalle celebri spiagge della Costa Smeralda, sorge un paesino che conta qualche migliaio di anime. Si chiama Berchidda e ha la particolarità di aver dato i natali al trombettista jazz Paolo Fresu. Ed è qui che ogni anno proprio Fresu organizza una manifestazione che ci sentiamo di consigliarvi, nel caso una delle vostre tappe estive sia quella delle coste dell’Isola.

La manifestazione in questione si chiama Time in Jazz, ed è quest’anno alla 21° edizione. Durante i 5 giorni del festival, previsti quest’anno dal 10 al 16 agosto, un paesino di 3000 abitanti si trasforma in un grande centro che ospita circa 30 000 spettatori e che convoglia artisti di dimensione internazionale. Ed è così che ogni scorcio dell’agglomerato si trasforma in un palcoscenico che ospita un diverso performer. Al Time in Jazz è la musica a far da padrona, ma sia pubblico che organizzatori gradiscono gli sconfinamenti in diversi tipi di espressione: quelli dell’arte visiva, per esempio, o quelli degli artisti di strada, che circolano per le vie del centro.

Durante il Time in Jazz, si riesce a portare una disciplina molto specialistica e che dovrebbe interessare solo la schiera di “addetti ai lavori” alle orecchie del grande pubblico, creando interesse e appassionando anche lo spettatore inesperto. Ciò che è anche molto suggestivo sono le ambientazioni delle performance: molto spesso, nel corso di questi vent’un anni, si sono allestiti spettacoli nei boschi, o nelle chiese campestri adiacenti al centro abitato, o all’aeroporto di Olbia, nel treno regionale, o addirittura nella nave che porta dal “continente” alla Sardegna. Anche quest’anno la compagnia Sardinia Ferries ospiterà un concerto durante la traversata Civitavecchia – Olbia. Il concerto, che si terrà il 9 agosto e darà il via al Time in Jazz 2008, ha il nome Concert-azione navale e prevede l’esibizione dei Funk – Off oltre che dello stesso Paolo Fresu. L’unico costo che dovrà sostenere lo spettatore sarà quello della traversata.
Tra gli ospiti di quest’anno, Uri Caine, Steve Coleman, ma anche Ornella Vanoni che proporrà un personale omaggio a De André, il violoncellista Ernst Reijseger, Paola Turci, il “cuncordu e tenore” di Orosei e tanti altri. Non mancate!

Letto 9033 volte Ultima modifica il Domenica, 26 Aprile 2009 00:48

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti