letteratura

Visualizza articoli per tag: letteratura

Martedì, 27 Gennaio 2009 14:30

Alisia Mariani, Il tempo di Sofia

LIBRI- Questa storia si svolge in un tempo non lontano, quando ancora non sai chi diventare e soprattutto come si realizzerà il cambiamento.
Il tempo di Sofia, romanzo d’esordio di Alisia Mariani, edito dalla Giraldi, è la storia di una ragazza chiusa in un’intimistica riflessione su quello che la vita le dispiega di fronte.
Ci sono gli altri sempre un passo avanti, sempre più sicuri; un lui che è solo un desiderio; le fedeli compagne di classe, un amico di cui non si riesce a fare a meno e due genitori che si accostano come sanno.

Pubblicato in Recensioni
Domenica, 01 Marzo 2009 04:16

Non puo' il silenzio...

[LETTERATURA]

Non può il silenzio ottundere lo spirito, non può non essere disciplinato. Il silenzio discrezionale che evita clamori inopportuni su vicende private dall’alto coefficiente emotivo (vedi il caso Englaro) è un’opzione valida come forma di rispetto, mentre non può essere assecondato il silenzio indifferente, aggravato da imbarazzi borghesi nel senso più deteriore del termine, nei confronti di storie di resistenza o di opposizione al disagio che si pongono come straordinarie nella loro quotidiana ordinarietà e permettono a tutti di guardare con occhio più cosciente al senso della vita e ai valori a cui essa dovrebbe essere improntata.

Pubblicato in News
Giovedì, 19 Febbraio 2009 00:58

Fantareale Slam: amore e fantasia

[LETTERATURA]

Diamo uno sguardo all’agenda e ci accorgiamo che è sabato 14 febbraio. Ma che cosa vogliamo che sia? Siamo coscienti che San Valentino è solo una festa consumistica che usa la commemorazione di un santo per vendere cioccolatini e cartoncini colorati.
E siamo refrattari a tutti questi sdolcinati messaggi, poco subliminali e molto mediatici, che invitano all’amore e alla tenerezza. L’amore è altro? Che domanda retorica! Eppure inizia a prenderci quel magone poco razionale da solitudine da San Valentino. A risolverci la serata: il Fantareale Slam! La gara di letteratura organizzata dalla Scuola e Casa Editrice Omero.

Pubblicato in News
Sabato, 07 Febbraio 2009 08:04

I Nostri Americani: letture in musica

[MUSICA]

Una cover band di opere letterarie: così potremmo definire il gruppo artistico formato dai lettori Girolamo Grammatico, Nino Nattis, Rossano Astremo e dai musicisti Andrea Capanna (tastiere) e Davide Mastrullo (chitarra). Special guest ai pennelli Cristiano Peluso.
Insomma, un complesso sui generis che concepisce il reading letterario proprio come un concerto di musica. Il risultato è una bilanciata sincronia tra parole e note, che si lasciano spazio a vicenda senza mai prendere l’una il posto delle altre, come forse spesso accade nelle performance di lettura musicata.

 

Pubblicato in News
Sabato, 07 Febbraio 2009 07:50

La percezione dell'altro: Milan Kundera

[LETTERATURA]

Contro i sentimenti siamo disarmati poiché esistono e basta e sfuggono a qualunque censura. Possiamo rimproverarci un gesto, una frase, ma non un sentimento: su di esso non possiamo nulla

Fin dall’inizio Milan Kundera ci introduce all’interno di questo mondo ovattato in cui uno sguardo, un pensiero, un’idea divengono fulcro portante della narrazione.

Pubblicato in News
Venerdì, 27 Febbraio 2009 00:21

Nel signorile palazzo di Rue de Grenelle...

[L'ILLETTERATA]

evakentMuriel Barbery, in Italia, è stata resa famosa dal tam tam dei lettori che hanno osannato il suo romanzo: L’Eleganza del riccio, edito dalla E/O, vincitore di diversi premi, tra i quali il Premio Georges Brassens 2006, il Premio Rotary International e il Prix des Libraires assegnato dalle librerie francesi. L’Elegance du Hèrisson è stato una delle sorprese editoriali del 2006 in Francia: ha infatti avuto ben 50 ristampe ed ha venduto oltre 600.000 copie, occupando il primo posto nella classifica delle vendite per trenta settimane.

Pubblicato in Rubriche
Mercoledì, 18 Febbraio 2009 02:07

Quattro salti a Knockemstiff la domenica

[IL_7 SU...]

il7Quando uno non sa più con chi prendersela, dovrebbe prender su dalla dispensa un due-tre scatolette di tonno in vista dell’ora di pranzo e tornarsene a Knockemstiff una domenica per restarci fino a sera bighellonando a vacca e ripensando a come mai si ritrova così, a come è iniziato tutto quel rotolarsi giù lungo il pendìo brullo delle giornate. Non ci sarebbe granché da divertirsi, ma almeno il ping-pong nel cervello si potrebbe condurre con una certa calma, giusto un po’ affranta.

Pubblicato in Rubriche
Venerdì, 06 Febbraio 2009 15:04

Davvero non e' vita da timidi?

[L'ILLETTERATA]

evakentChe domanda difficile! Così sostiene Andrea Rezzonico, nella sua opera prima: Non è vita da timidi, edito dalla Iacobelli. Sicuramente i protagonisti di questi undici racconti sono l'opposto di coloro che siamo abituati ad incontrare nelle rubriche gossippare dei rotocalchi. Sono goffi, insicuri e impacciati, e le loro vite sono raccontate con profonda ironia dall’autore che ha uno stile ed un tipo di umorismo che ricordano molto Groucho Marx e Woody Allen (entrambi presenti nella copertina insieme a Jannacci e a Cochi e Renato).

Pubblicato in Rubriche
[LETTERATURA]

 Una marea umana di gente che, ben lungi dall’appartenere alla schiera di italiani che non leggono un libro neanche se li costringi con la forza, ha affollato nel week-end dell’Immacolata il Palazzo dei Congressi di Roma, dove si è svolta la 7° fiera della piccola e media editoria italiana: Più Libri Più Liberi (dal 5 all’8 dicembre).
Tanti stand che rappresentavano sia le piccole, che le piccolissime che le più grandi casi editrici italiane in un caleidoscopico viaggio nell’universo letterario di ieri, di oggi e di domani.

Pubblicato in News
[LETTERATURA]

De los diversos instrumentos inventados por el hombre, el más asombroso es el libro; todos los demás son extensiones de su cuerpo…Sólo el libro es una extensión de la imaginación y la memoriaJ. L. Borges

La 7° fiera della piccola e media editoria di Roma in collaborazione con l’ILA - Istituto Italo-Latino Americano, ha voluto dedicare uno spazio di approfondimento all’America che spesso definiamo “in via di sviluppo”.

Pubblicato in News
Pagina 12 di 18

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti