LetteraturaViva. Presentazioni fresche d’estate

LetteraturaViva_simpatica

LetteraturaViva_simpaticaLOCATION ESTIVA PER LA SERATA “ROCK&POESIA” DI GIOVEDì 18 e 25 GIUGNO.

Continuano anche a giugno gli appuntamenti letterari al Tuma’s Book Bar a San Lorenzo (Roma), via dei Sabelli 17.
Giovedì 18 giugno il Tuma’s si colorerà dell’ironia e della giovialità dello spirito romanesco. Tradizione e attualità del dialetto. Il romanesco, storico linguaggio capitolino ancora vivo nel cuore della città eterna, continuerà ad emozionare attraverso le brillanti rime del poeta Leone Antenone in un’anticipazione del libro di prossima pubblicazione “Er pRimato de ‘n Poeta” edito dalla casa editrice Ponte Sisto.

Leone Antenone è un giovane poeta romano da sempre affascinato dalla cultura romanesca e delle sue storie popolari che ha scoperto molto presto la capacità del dialetto di comunicare emozioni in un modo diverso ed ironico.

“Er pRimato de ‘n Poeta” è il suo libro d’esordio, descritto da Antenone stesso così: “ Ho deciso di intitolare la raccolta “Er pRimato de ‘n Poeta”perchè racchiude in sé le parole “Prima” e “Rimato”. “Prima” perchè questa è la mia opera prima e “Rimato” perchè tutti i componimenti sono in rima. L’opera si articola in tre sezioni: nella prima parte, “Granelli di Sguardi & Parole”, troverete situazioni e personaggi alle prese con la vita di tutti i giorni; in “Le Questioni de le Bestie”, ho voluto raccontare il mondo dell’ uomo con gli animali, nel tipico stile favolistico di Trilussa, come omaggio al poeta da me tanto amato. Infine in “Briciole d’Amore & Fantasia”, racconto, con l’aiuto della fantasia, storie che descrivono gli stati d’animo, spesso legati all’amore.”

Giovedì 25 giugno la scrittrice e attrice fiorentina presenterà il suo libro “Mostrillo” al pubblico del Tuma’s Book Bar.

Anche giugno ormai volge al termine accompagnato dagli appuntamenti letterari del giovedì al Tuma’s Book Bar.

La prossima serata di questa intensa e ricca stagione sarà dedicata alla presentazione di “Mostrillo”, opera narrativa scritta da Paola Galligani ed incentrata sul rapporto dell’uomo contemporaneo con la bellezza esteriore ed i suoi canoni mass mediatici, con un finale tutto a sorpresa… (editore: Carta e Penna, collana: Il libro dei racconti).

Paola Galligani, attrice e scrittrice, ha cominciato lo studio della recitazione presso il Teatro dell’Oriuolo di Firenze dove ha lavorato per nove anni come attrice apprendendo l’arte del teatro e della scrittura drammaturgica dal maestro Ugo Chiti e dai molti registi dai quali è stata diretta.

Ha pubblicato la sua prima poesia alla giovane età di 16 anni sul giornale dell’Istituto Tecnico per il Turismo dove studiava.

Dopo aver frequentato un corso sull’Arte presso il Centro per le Celebrità di Firenze ha cominciato a scrivere narrativa, vincendo diversi concorsi letterari.

Grazie all’esperienza del teatro ha cominciato a scrivere inoltre testi comici e di cabaret che vengono da lei stessa recitati.

Attualmente sta scrivendo i testi delle canzoni per il suo prossimo CD ma non solo, infatti sta contemporaneamente lavorando a testi teatrali per bambini e romanzi e sceneggiature per la tv e due lungometraggi.

 

Giovedì 11 giugno la serata di LetteraturaViva si sposta all’EUR per un incontro letterario sotto le verdi frasche dell’Anfiteatro delle Stagioni. Il lounge bar all’aperto si trova vicino al Colosseo Quadrato e a Paolmbini (via Roberto Murri, angolo via del Turismo).
La serata sarà dedicata alla poesia e al dialogo in compagnia di Francesco Paolo Palaia, autore di “Memorie di un viaggiatore «distratto»”, silloge poetica nata dall’osservazione profonda della vita concreta e dei sentimenti che l’accompagnano cui l’autore riesce a dar voce grazie ad una perfetta consapevolezza del mezzo linguistico senza però smettere mai di ricercare, sperimentare, trovando di volta in volta la forma più consona alle esigenze espressive (Editore: Gruppo Albatros Il Filo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti