Adoliere: l’arte circense dalla Sardegna al MArteLive

Foto di Luca Fadda

 

Il 10 giugno all’Exmà di Cagliari si sono esibiti gli artisti finalisti per la regione Sardegna del MArteLive: i vincitori delle rispettive categorie accederanno alla finale nazionale prevista per Settembre a Roma.

In questi giorni annunceremo i finalisti di ogni sezione.

Continuiamo con il circo: Adoliere è il vincitore della sezione.

Adoliere si è esibito nel suo primo spettacolo di strada sui trampoli a tredici anni. Ha fatto spettacoli di giocoleria in molte piazze, strade, eventi di vario genere, lavorando con i migliori artisti di strada della Sardegna. Ha frequentato scuole di circo, laboratori e corsi, studiando clownerie, teatro, manipolazione di oggetti, rimbalzando tra Italia, Spagna e Colombia. Il suo spettacolo di giocoleria “Circo all’arrembaggio” è stato presentato in America Latina e in Macedonia.

LaBiennaleMArteLive 2014 si svolgerà dal 23 al 28 settembre e coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti a giugnoin 43 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900artistitraguestedemergentidellevariediscipline,selezionatiattraversoilconcorsoinogniregionedItalia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.

Non resta che attendere i nomi degli altri finalisti regionali e prepararsi al grande evento di settembre.

Laura Francesconi e Virgilio Zuddas i fotografi sardi al MArteLive

laura francesconi

Il 10 giugno all’Exmà di Cagliari si sono esibiti gli artisti finalisti per la regione Sardegna del MArteLive: i vincitori delle rispettive categorie accederanno alla finale nazionale prevista per Settembre a Roma.

In questi giorni annunceremo i finalisti di ogni sezione.

Continuiamo con la fotografia. Vista la qualità dei lavori esposti lo staff MArteLive e la direzione artistica de L’Aquilone di Viviana hanno deciso di premiare due artisti invece che uno: Laura Francesconi e Virgilio Zuddas sono i vincitori della sezione.

laura francesconiLaura Francesconi, 32 anni, si dedica al reportage fotografico e alla fotografia di matrimonio.

Il suo progetto “Vita da cassintegrati” vuole raccontare la vita di uomini e donne che, dopo anni di lavoro, si ritrovano a non avere un’occupazione, attraverso un dittico che rappresenti il loro vecchio lavoro e ciò che fanno adesso, nella loro vita attuale.

 

 

 

Virgilio Zuddas, nato in Germania nel 1981, ha presentato “Simmetrie urbane”,un’indaginefoto virgilio zuddas sullo spaziourbano realizzata attraverso la ricerca della figura geometrica del quadrato come matrice architettonica.

La Biennale MArteLive 2014 si svolgerà dal 23 al 28 settembre e coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti a giugnoin 43 location differenti e vedrà la partecipazione di  oltre  900 artisti tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione d’Italia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.

Non resta che attendere i nomi degli altri finalisti regionali e prepararsi al grande evento di settembre.

 

Alberto Lorrai a settembre al MArteLive per la Sardegna

Foto di Eugenio Schirru

 

Il 10 giugno all’Exmà di Cagliari si sono esibiti gli artisti finalisti per la regione Sardegna del MArteLive: i finalisti delle rispettive categorie accederanno alla finale nazionale prevista per Settembre a Roma.

La serata, organizzata dalla compagnia teatrale L’aquilone di Viviana ha i suoi vincitori di ogni sezione che annunceremo in questi giorni.

Il teatro ha il suo vincitore: Alberto Lorrai.

L’artista si è esibito con sua figlia Aurora Lorrai, di 7 anni, al suo debutto di attrice.

Alberto ha iniziato a recitare all’età di sedici anni con laboratori e collaborazioni con il teatro Alkéstis. Nel 2006 ha debuttato con il primo spettacolo, lavorando contemporaneamente come artista di strada, svolgendo laboratori per le scuole e collaborando con varie compagnie teatrali di Cagliari. Ha partecipato nel 2008 al Festival Internazionale del Teatro Sperimentale del Cairo, con l’ultimo spettacolo di Massimo Michittu, suo maestro insieme a Sergio Piano.

La Biennale MArteLive 2014 si svolgerà dal 23 al 28 settembre e coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti a giugnoin 43 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900 artisti traguested emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione dItalia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.

Non resta che attendere i nomi degli altri finalisti regionali e prepararsi al grande evento di settembre.

Veronica Secci: la giovane autrice al MArteLive

Il 10 giugno l’Exmà di Cagliari ha ospitato la finale di MArteLive. La serata ha visto l’esibizione di 10 delle 16 sezione previste dal format MArteLive, offrendo quello spettacolo totale al quale MArteLive ci ha abituati.

I migliori artisti selezionati durante la serata finalisti parteciperanno alla Biennale MArteLive prevista per settembre: in questi giorni annunceremo i finalisti di ogni sezione.

La Letteratura ha la sua vincitrice: Veronica Secci, cagliaritana, classe ’93; ha iniziato a scrivere per caso a quindici anni, e dall’età di diciotto anni si è dedicata alla correzione di bozze di altri.

“È come nelle giostre” è l’unico dei suoi pezzi attualmente completi di genere drammatico, in quanto finora ha sempre preferito scrivere dando un’impronta saggistica e ironica.

Veronica accede direttamente alla finale nazionale: sei giorni di arte e spettacoli dal vivo, dibattiti e incontri.

La Biennale MArteLive 2014 si svolgerà dal 23 al 28 settembre e coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti a giugnoin 43 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900 artisti traguestedemergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione dItalia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.

Non resta che attendere i nomi degli altri finalisti regionali e prepararsi al grande evento di settembre.

L’ironia di Hola la Poyana! al MArteLive

Foto di Luca Fadda

 

Il 10 giugno l’Exmà di Cagliari ha ospitato la finale di MArteLive. La serata ha visto l’esibizione di 10 delle 16 sezione previste dal format MArteLive, offrendo quello spettacolo totale al quale MArteLive ci ha abituati.

I migliori artisti selezionati durante la serata finalisti parteciperanno alla Biennale MArteLive prevista per settembre: in questi giorni annunceremo i finalisti di ogni sezione.

La Musica ha il suo vincitore: Hola la Poyana!, progetto solista di Raffaele Badas, nato nel 2011 e costituito da voce, chitarra, stomp box e ironia. Nel 2012 esce l’Ep “Lazy music for dry skins” seguito da un lungo tour italiano, nel 2013 esce l’Lp “Tiny collection of songs about problems relating to the opposite sex” seguito da un estenuante tour attualmente in corso.

Hola la Poyana! accede direttamente alla finale nazionale: sei giorni di arte e spettacoli dal vivo, dibattiti e incontri.

La Biennale MArteLive 2014 si svolgerà dal 23 al 28 settembre e coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti a giugnoin 43 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900 artisti traguested emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione dItalia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro in perfetto stile MArteLive.

Non resta che attendere i nomi degli altri finalisti regionali e prepararsi al grande evento di settembre.

MArteLive al Exmà di Cagliari

 

Per la prima volta MArteLive si svolge in Sardegna attraverso le finali regionali organizzate dalla compagnia teatrale L’ Aquilone Di Viviana.

 

 

Il 10 giugno 2014 a partire dalle ore 19 presso il Centro Comunale d’Arte e Cultura ExMà di Cagliari si svolgerà un evento che coinvolgerà oltre 40 giovani artisti di 9 diverse discipline.
Il festival Martelive Sardegna è dedicato ai giovani talenti sardi che si confronteranno in un clima trans-disciplinare e al tempo stesso di festa.
Le performances delle diverse arti contemporanee saranno accompagnate anche da artisti fuori concorso ed esposizioni di artigianato artistico.
In collaborazione con l’ExMà Caffè, la serata si aprirà con un aperitivo insieme ai reading dei finalisti della sezione letteratura per poi passare al teatro, la musica, la fotografia, il circo, la danza e tanto altro.

 

I vincitori della selezione regionale parteciperanno a fine settembre alla BiennaleMArteLive 2014. L’evento coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti in 43 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900 artisti tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione d’Italia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set, videomapping di monumenti e altro, nel perfetto stile “multiartistico” di MArteLive.
In palio oltre 150 premi, distribuiti nelle 16 sezioni artistiche di MArteLive e pubblicati sul sito www.marteawards.it/premi.

 

MArteLive Sardegna è sostenuto dal Comune di Cagliari ed è realizzato e promosso in collaborazione con Radio X, Cagliari App, SardiniaPost, Scirarindi, Rumor(s)cena, PaneAcquaeCulture, Digital Performance, Linguaggio Macchina e l’ Exmà Caffé.

é.

La Sardegna apre le porte al talento

Aperte le iscrizioni per MArteLive primo festival multi-disciplinare italiano

Per la prima volta in Sardegna è possibile partecipare alle selezioni regionali di MarteLive!

 

MarteLive è l’evento multidisciplinare più atteso d’Italia, che dal 2001 coinvolge e dà spazio a migliaia di artisti in contemporanea con una formula unica e innovativa, che da oltre dieci anni contraddistingue il festival.

16 le sezioni artistiche che compongono l’evento: teatro, musica, dj, vj, videoclip, fotografia, grafica, writing, fumetto, cinema, letteratura, pittura, moda, artigianato, danza, arte circense.

Dopo una prima selezione dei materiali, a fine maggio si terrà il contest live dove circa 100 artisti si esibiranno per tre giorni e tre notti in una nuova location multimediale di Cagliari, che verrà inaugurata durante l’evento.

I vincitori della selezione parteciperanno a settembre alla BiennaleMArteLive 2014. L’evento coinvolgerà tutta la città di Roma e alcuni paesi del Lazio per sei giorni e sei notti in 43 location differenti e vedrà la partecipazione di oltre 900 artisti tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, selezionati attraverso il concorso in ogni regione d’Italia. Sono previsti circa 300 spettacoli tra concerti, performance, rappresentazioni teatrali e di danza, proiezioni, installazioni, reading, street art e dj set nelle periferie, videomapping di monumenti e altro, nel perfetto stile “multiartistico” di MArteLive.

In palio oltre 150 premi, distribuiti nelle 16 sezioni artistiche di MArteLive e pubblicati sul sito www.marteawards.it/premi.

Iscriviti subito su www.marteawards.it

Modalità di partecipazione:

1. Leggi attentamente il REGOLAMENTO (http://goo.gl/D4IV4N)

2. Scarica il bando della sezione o delle sezioni cui si vuole partecipare

3. Compila il form di iscrizione della sezione o delle sezioni scelte.

4. Entra in possesso della MArteCard, la card che dà accesso a molti sconti e agevolazioni

legate ad eventi artistici e culturali in tutta Italia.

INFO: iscrizioni@martelive.itinfo@martecard.eu

Le “Bucce di Giocca” di Sassari a Roma per le finali nazionali del MArteLive

Finali nazionali MArteLive 2011 all’Alpheus di Roma
Guest star: Marlene Kuntz e Skiantos

12 e 13 ottobre 2011 – ore 21.30 –  Alpheus – Via del Commercio n. 36, ROMA

Le «Bucce di Giocca» di Sassari rappresenteranno la Sardegna alle selezioni nazionali musicali del MArteLive 2011, il primo festival multi-artistico in Italia, ormai diventato uno dei punti di riferimento per l’arte emergente e per centinaia di addetti ai lavori, giunto quest’anno all’undicesima edizione confermandosi una delle iniziative più interessanti degli ultimi anni.

All’Alpheus l’atto finale di un anno di selezioni tra concerti, mostre, spettacoli teatrali, di danza, circo, letteratura e tanto altro dopo oltre 100 eventi organizzati e circa 600 artisti selezionati su oltre 1500 iscrizioni in tutta Italia.

Il 12 e 13 ottobre 2011 all’Alpheus di Roma si terrà la finale nazionale di MArteLive Italia che da quest’anno si inserisce in un contenitore più ampio che coinvolge tutta la città: MArteLive Festival 2011 – beta edition. Il 2011 vedrà, infatti, un’edizione sperimentale e anticrisi con il passaggio da 3 a 4 giorni di manifestazione e il coinvolgimento di ben 10 location e oltre 15 organizzazioni romane. MArteLive si rimette in gioco, innova e fa rete con le altre organizzazioni contro ogni logica concorrenziale.

L’Alpheus come di consueto ospiterà il 12 e 13 ottobre l’evento principale e multi-disciplinare dove si esibiranno tutti gli artisti in concorso più alcuni ospiti mentre le altre location ospiteranno eventi speciali e di genere con ospiti importanti di livello nazionale ed internazionale. In palio il “Premio speciale MArteLabel” che consiste in un contratto di management dal valore di 20.000 euro.

Il 12 OTTOBRE si parte con l’ironia degli Skiantos, provocatori e dissacranti, sono stati tra i fondatori del genere “rock demenziale” in Italia e uno degli unici prodotti originale della prima ondata del punk nostrano.

Il 13 OTTOBRE un’altra serata imperdibile con i Marlene Kuntz che presentano il loro ultimo “Ricoveri virtuali e sexy solitudini”, un album che racchiude in sé tutto lo smarrimento, la solitudine, lo straniamento per le nuova modalità di espressione e comunicazione tra gli uomini. Ad aprire i Management del Dolore Post-Operatorio, band rivelazione di MArteLive 2010.

Ogni sera come di consueto oltre 200 artisti diversi distribuiti nelle 16 sezioni artistiche di MArteLive si esibiranno quasi in contemporanea in un’unica location: musicisti, attori, registi, autori, pittori, fotografi, grafici, fumettisti, grafici, dj, vj, performer, ballerini, artisti di strada, artigiani.

A rappresentare la Sardegna alle selezioni nazionali musicali ci sarà il gruppo di Sassari delle «Bucce di Giocca».

BUCCE DI G.I.O.C.C.A FINALE MARTELIVE 2011!!!38
La possibilità di partecipare era arrivata al termine della finale regionale “UNIVERSITY ROCK 2a Edizione – UnPalcoPerTutti MArteLive Sardegna 2011” disputata lo scorso 27 maggio, in piazza Tola a Sassari, all’interno della manifestazione “Universitari in Piazza – UniversITALIA” organizzata da tutte le più importanti Associazioni Studentesche Universitarie sassaresi (Forum delle Associazioni). Davanti alle migliaia di persone che sin dal pomeriggio avevano gremito la piazza, le «Bucce di Giocca» si erano imposte sull’altro gruppo finalista, gli «iSKeed», grazie ai pochissimi voti di vantaggio ottenuti dalla giuria qualificata, composta da fonici, musicisti, giornalisti e addetti ai lavori. Al termine del contest, organizzato dall’Associazione Universitaria Eureka, in collaborazione con MArteLive Italia, e grazie al contributo dell’Università degli Studi di Sassari, le «Bucce di Giocca» hanno ricevuto un attestato e il viaggio-premio di andata e ritorno per ogni singolo musicista per andare a disputare le finali nazionali il 12 ottobre a Roma.

Questa la griglia dei finalisti per la sezione musicale che si contenderanno il titolo all’Alpheus di Roma:
Kutso (LAZIO)
3chevendololire (LAZIO)
RunaRaido (LAZIO)
Moseek (LAZIO)
Artefici(LAZIO)
JFK & La Sua Bella Bionda (CAMPANIA)
The Crocs (LOMBARDIA)
We love you (PUGLIA)
Perfect Trick (MARCHE-UMBRIA)
La Suonata Balorda (MOLISE)
Damasch (BASILICATA)
Bucce di Giocca (SARDEGNA)
Jonestown (SICILIA)
Rewanax (CALABRIA)
Tomakin (PIEMONTE-LIGURIA)
Il colloquio con il verme (ABRUZZO)

L’organizzazione per la regione Sardegna:
– Giovanni Salis (referente regionale di MArteLive Italia)

– Dario Mameli, Cinzia Porru, Enrico Masala (responsabili dell’Associazione Universitaria Eureka)


BUCCE DI GIOCCA

Bucce 2

 

La storia. Il progetto “Bucce di Giocca” nasce nel marzo 2011 da un incontro casuale, avvenuto tra due artisti sassaresi a Parigi. Due artisti che da anni vivono di musica e che per qualche mese si sono trasferiti nella capitale francese in cerca di nuovi stimoli . Uno fa hip hop, l’altro jazz. Due esperienze diverse, legate da radici comuni, quella della Black music. Due mondi che appena si sfiorano danno vita a un progetto nuovo, moderno, originale: una miscela di funky, hip hop, soul e ritmandblues. Se all’incontro fortuito si aggiunge un chitarrista blues che conosce alla perfezione la formazione musicali di entrambi, il risultato non può che essere esplosivo. E’ la storia di Fabbrizio Veracchi e Paolo Carta Mantiglia che camminando sul Pont des arts a Parigi hanno coltivato l’idea che ha generato: “Bucce di Giocca”. Una formazione nata da non più di due mesi che oggi conta 7 musicisti. Un meltin pot di suoni che per ora ruotano attorno alle parole delle canzoni del cantante.
Il Gruppo. La band è composta da: Fabrizio Verachi “Giocca” (Rap, Voce), Ilenia Romano (Voce), Francesco Simula “Erbomb” (Chitarra), Stefano Romano (Batteria), Edoardo Meledina “Ray” (Basso), Luca Caredda “Padrino” (Giradischi, Scratches, Effetti), Paolo Carta Mantiglia (Sax, Clarinetti), Gaelle Mangouka (cori).
Il punto di vista del cantante. «Anche se sotto traccia, la scena locale è in continuo fermento. Negli ultimi anni, oltre ai gruppi già affermati rock e rap, il movimento si è arricchito di nuovi gruppi, soprattutto reggae, come i Train to roots e gli Arawak che fanno un tipo di musica diversa, con radici nere e jamaicane. Una ricchezza che – a detta di Fabrizio Verachi – piace sia al pubblico sia ai musicisti che sempre più spesso si alternano sui palchi dell’isola. Un fervore dimostrato anche dalla recente nascita dell’ex questura (Ex-Q) che dimostra come a Sassari gli artisti ci siano sempre stati. Se a questa realtà si riuscissero ad affiancare delle figure professionali di livello, cosa che oggi manca completamente, Sassari e tutta la Sardegna – conclude – potrebbero fare quel salto di qualità che caratterizza il Nord Italia e il resto d’Europa».

 

Finale regionale selezioni musicali UnPalcoPerTutti MArteLive Sardegna 2011

Finale regionale selezioni musicali UnPalcoPerTutti MArteLive Sardegna 2011

Le «Bucce di Giocca»si aggiudicano la finale regionale “UNIVERSITY ROCK 2a Edizione – UnPalcoPerTutti MArteLive Sardegna 2011”

Sarà il gruppo delle «Bucce di Giocca» a rappresentare la Sardegna per la sezione musicale del MArteLive 2011, il primo festival multi-artistico in Italia, ormai diventato uno dei punti di riferimento per l’arte emergente e per centinaia di addetti ai lavori, giunto quest’anno all’undicesima edizione confermandosi una delle iniziative più interessanti degli ultimi anni.

Il gruppo di Sassari vince così la possibilità di partecipare alle finali nazionali che si terranno a Roma il prossimo settembre dove verranno decretati i vincitori assoluti di MArteLive 2011 per le diverse sezioni artistiche in gara. In palio il “Premio speciale MArteLabel” che consiste in un contratto di management dal valore di 20.000 euro.

La vittoria è arrivata al termine della finale regionale “UNIVERSITY ROCK 2a Edizione – UnPalcoPerTutti MArteLive Sardegna 2011” disputata venerdì 27 maggio, in piazza Tola a Sassari, all’interno della manifestazione “Universitari in Piazza – UniversITALIA” organizzata da tutte le più importanti Associazioni Studentesche Universitarie sassaresi (Forum delle Associazioni).

Davanti alle migliaia di persone che sin dal pomeriggio hanno gremito la piazza, le «Bucce di Giocca» si sono imposte sull’altro gruppo finalista, gli «iSKeed», grazie ai pochissimi voti di vantaggio ottenuti dalla giuria qualificata, composta da fonici, musicisti, giornalisti e addetti ai lavori, che ha valutato le esibizioni dei 2 gruppi in gara. Decisivi sono stati sopratutto i parametri dell’impatto live e dell’immagine del gruppo che alla fine hanno fatto la differenza minima vincente.

Finale MArteLive Sardegna 2011 (foto di Giulia Mameli)Al termine del contest, organizzato dall’Associazione Universitaria Eureka, in collaborazione con MArteLive Italia, e grazie al contributo dell’Università degli Studi di Sassari, le Bucce di Giocca hanno ricevuto un attestato e il viaggio-premio di andata e ritorno per ogni singolo musicista per andare a disputare le finali nazionali.

Per il secondo gruppo classificato rimane la consolazione di un eventuale ripescaggio per le finali regionali di centro area che potrebbe arrivare in considerazione della crescita del concorso e come incentivo al fermento artistico-culturale di cui la Sardegna è ricca, come ha ben testimoniato il successo del contest regionale appena concluso.

La manifestazione è stata aperta come special guest dagli Olsen Bjorne, in qualità di vincitori dell’edizione sarda del MArteLive dello scorso anno, che il 25 maggio 2010 rappresentarono la Sardegna alle finali nazionali tenutesi all’interno del prestigioso locale Alpheus di Roma.

Dopo la premiazione la festa è proseguita con il cantautore cagliaritano Alberto Sanna e con gli Almamediterranea di Cagliari che hanno fatto ballare e cantare tutta la piazza con gli special guest Luca Morino dei Mau Mau e Davide “Dudu” Morandi e Francesco “Fry” Moneti dei Modena City Ramblers.

La finale regionale, così come le selezioni del 6 e del 20 maggio alla Squola Serale, è stata integralmente ripresa dalle telecamere di TeleSassari che per l’occasione realizzerà uno speciale televisivo sulla festa e su tutto il contest musicale MArteLive Sardegna.

L’organizzazione:

– Giovanni Salis (referente regionale di MArteLive Italia)
– Dario Mameli, Cinzia Porru, Enrico Masala (responsabili dell’Associazione Universitaria Eureka)

Bucce di GioccaLa band delle «Bucce di Giocca», composta da: Fabrizio Verachi “Giocca” (Rap, Voce), Ilenia Romano (Voce), Francesco Simula “Erbomb” (Chitarra), Stefano Romano (Batteria), Edoardo Meledina “Ray” (Basso), Luca Caredda “Padrino” (Giradischi, Scratches, Effetti), Paolo Carta Mantiglia (Sax, Clarinetti), nasce nel 2011 da un’idea del cantante sassarese Fabrizio Verachi, in arte “Giocca”e dal sassofonista Paolo Carta Mantiglia,in occasione della presentazione del suo ultimo disco autoprodotto (2010), “Un attimo di riflessione”.
Il matrimonio artistico successivamente si allarga ad altri cinque musicisti e ripropone oltre alle canzoni pezzi più vecchi dell’MC “Giocca”, rivisitati e adattati alla band, e pezzi nuovi creati appunto dopo la nascita di questa formazione. I componenti arrivano da diversi generi e diverse esperienze (jazz, soul, funk, musica latina e hip hop) accomunati comunque dalla black music, dando vita ad un sound vario e poco scontato, portato a suon di Funk & Hip Hop.

  • 1
  • 2

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti