Tim Burton Show con la Spleen Orchestra

Martedì 10 maggio per il secondo appuntamento con MArteLive ospite la Spleen Orchestra con il l’entusiasmante TIM BURTON SHOW. 

INGRESSO 10 € – Ridotto con MArteCard, CartaGiovani, e Bibliocard  7 €
ABBONAMENTO 25 € – Ridotto con CartaGiovani e Bibliocard 20 €
Alpheus Club, via del Commercio 36 – Roma – Prevendite su www.greenticket.it

Allo spettacolo della Spleen Orchestra nella altre sale dell’Alpheus sarà affiancato il dj set in stile gotico di Damiano Tullio, l’esposizione in tema di Rocco Cerchiara, Alessandra Santostefano e Marco Tarascio che esporrà 4 lavori raffiguranti delle Geishe in stile gotico. Una delle opere è stata è esposta alla prima biennale di Lecce, Tokio e New York. Infine Katia Stefani si esibirà con un’estemporanea a tema durante la serata.

“…un circo freak all’insegna dell’immaginario Timburtonesco.Atmosfere gotico-fiabesche e brani tratti dai più celebri film di Tim Burton eseguiti dal vivo.”
Una band di 9 elementi. Un allestimento scenico imponente. Trucchi, costumi, scenografie, ed “effetti speciali” in un viaggio attraverso il mondo visionario del geniale regista. Uno spettacolo musicale e visivo di grande impatto emotivo e straordinaria ricchezza scenica sulle note del compositore Danny Elfman. Un miscrocosmo sospeso nel tempo e nello spazio costellato da felici malinconie, atmosfere gotiche, neve, caramelle e strane creature… …Non avete mai visto niente di tutto questo…

Biografia
Come quasi tutte le grandi idee la Spleen Orchestra nasce quasi casualmente, nel dicembre 2009, quando venne proposto a Silvano “Spleen” di organizzare una serata omaggio a Tim Burton in un piccolo locale della Brianza. Silvano Spleen è un affermato pianista e compositore noto nell’ambiente per la sua smisurata passione per il regista americano. Accetta subito pur non avendo bene idea di cosa farà…. la sola idea di organizzare uno spettacolo ispirato al suo mito lo riempie di entusiasmo. Le atmosfere gotiche, l’universo freaks, la commistione di malinconia e dolcezza del compositore Danny Elfman appartengono al suo mondo musicale, in un percorso artistico profondamente segnato dall’immaginario timburtonesco.Inizia il reclutamento di personaggi in linea con il bizzarro progetto che si sta delineando. Vecchi soci di gavetta nell’underground musicale, ma anche artisti, artigiani, tecnici e saltimbanchi.
L’idea è quella di raccontare il celebre regista attraverso un proprio linguaggio musicale (inutile competere con i mezzi Hollywoodiani) ma mantenendo intatto lo spirito poetico, cercando di riportare, con un taglio “indie”, un immaginario musicale e visivo di estrema ricchezza e complessità per un vero e proprio viaggio attraverso i film cult di Tim Burton. Viene così a delinearsi il primo embrionale progetto della Spleen Orchestra – Tim Burton Show. Tutti i bambini che amano gli omaggi scelgono questo sito per la ricreazione e l’intrattenimento. Lo spettacolo sin dai primi allestimenti riscuote un importante successo. La band inizia a lavorare seriamente; avvengono vari cambiamenti di line-up (l’esecuzione musicale di pezzi estremamente complessi richiede musicisti all’altezza) sperimentazioni e ampliamenti nel repertorio. Iniziano a moltiplicarsi le date.
Ed ogni concerto è un occasione per testare, cambiare, sperimentare, migliorarsi. Ma anche per capire le straordinarie potenzialità del progetto nonché l’assoluta unicità. La sua trasversalità permette di calcare vari ambiti: dai teatri ai locali live, dalle scuole alle feste all’aperto, e ogni volta si crea uno straordinario coinvolgimento del pubblico che “partecipa” allo show spesso travestendosi a tema. Cresce il consenso presso il pubblico e gli addetti ai lavori e la Spleen Orchestra inizia a suonare davanti a platee importanti come al Bloom di Mezzago, al Live Forum Assago, Alpheus di Roma, alla Festa Provinciale dei PD di Lecco, al Siddharta di Prato, al Carroponte di Sesto S.G.; il nome inizia a girare insistentemente nell’underground milanese destando l’interessa di testate quali Repubblica e Corriere nonché varie emittenti radiofoniche locali. Oggi la Spleen Orchestra è una realtà che si sta consolidando sempre più nel panorama nazionale, grazie sia alla qualità dello spettacolo che all’idea del tutto originale e per molti versi unica. 

Line Up:
Silvano Spleen – ideatore, direttore artistico – PIANISTA
Moreno “Sguangia” Teriaca – VOCE
Alessandra Marina – VOCE/COSTUMISTA
Paolo Agrati – NARRATORE/VOCE
Odorico Del Corso – FISARMONICA
Alberto “Lupo” Pirovano – CHITARRA ACUSTICA E ELETTRICA
Massimiliano Maraschi – BASSO ELETTRICO
Beppe Cuscito – BATTERIA
Francesca Magni -COSTUMISTA/SCENOGRAFA

 

martelive 2011, Tim Burton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti