Tag: teatro

Due settimane di teatro nel cuore di Roma.

La Federazione Italiana Artisti – Fed.It.Art. presenta dal 4 al 17 aprile la rassegna EXIT – Emergenze per identità teatrali. Quella che ormai è una realtà affermata e apprezzata nel panorama teatrale, celebra quest’anno la sua terza edizione e avrà, come cornice il Teatro Sala Uno. Nel cuore di Roma, due settimane di teatro e musica con appuntamenti per tutti i gusti. EXIT 3 è un’uscita…d’emergenza… è un’emersione… EXIT 3 è Teatro: fatto e non detto, teatro per la gente e tra la gente.

Otto compagnie si confrontano, tra autori classici, drammaturgia contemporanea e attività concertistica . Due settimane di spettacoli pensati per accompagnare il pubblico nel fitto bosco teatrale e musicale romano, seguendo un unico sentiero: vedere il teatro come luogo d’incontro, di confronto, di emozioni e di pensieri, un teatro per tutti e di tutti, che abbia qualcosa ancora davvero da dire. La rassegna Exit  rientra quest’anno nel progetto “I viaggi dell’Arte”, organizzato sempre da Fed.It.Art., realizzato con il contributo della Regione Lazio e in collaborazione con ATCL.

Ad aprire la rassegna sarà la Compagnia Teatraltro con lo spettacolo “Andrea” (4 aprile e replica il 17 aprile) – regia e testi Eduardo Ricciardelli con E.Ricciardelli, Sara Tosti, Valerio Morigi, Alessio Rizzi, Pasquale Passaretti. Musica Cristiano Daliesio. A seguire, il 5 e 6 aprile spazio alla musica con il “Concerto per Due Pianoforti” eseguito dai Maestri Stefano Caponi e Lucio Perotti. Il 7 aprile sarà la volta di “Politicamente bastardo”di Manuel Fiorentini, con Fosca Banchelli, Marco Zordan, Paolo Ricchi, Antonia Fama. L’8 e 9 aprile spazio a “La disdicevole vicenda di tre amanti e un pianista loro conoscente” di Enrico Antognelli, regia Massimiliano Zeuli con Patrizia La Fonte, Bruno Governale, Corrado D’Ippolito, Greta Bellusci. Il 10 e 11 aprile, per la regia di Gabriele Linari, sarà in scena “Chopinostalgie tratto dalle lettere e i diari di Fyderyk Chopin, con Gabriele Linari, Andrea Vaccarella, Simona Forlani, Elisabetta Di Fonzo, Manuela Formicola, Giorgia Manno, Marta Valeri. Il 12 e 13 aprile il sipario si aprirà per “PIL” di Pierpaolo Fiorini, con Rossana Bellizzi ed Elisa Faggioni, regia di Marco Maltauro. Il 14 e 15 aprile invece sarà la volta di “L’ ultima notte”, regia e drammaturgia di Emilio Genazzini – Interpreti Massimo Grippa, Ilaria Cenci. Voci recitanti: Chiara Candidi, Giulia Genazzini, Alessio Pala, Francesca Tranfo. Ancora musica e teatro poi il 16 aprile con uno spettacolo di “teatro canzone” di e con Sandro Scapicchio e Maria Cristina FiorettiMa er titolo?” Regia di Mimmo La Rana.

Media partner della terza edizione di EXIT è MARTEMAGAZINE!
Il Biglietto unico è di 12 euro – Promozione dedicata a tutti coloro che si prenotano o si presentano al botteghino a nome di Martemagazine: 2 biglietti a 16 euro invece che a 24 euro!!!-

Info e prenotazioni: 380.2660095

 

Freddo

di Lars Norén

traduzione Annuska Palme Sanavio
regia Marco Plini
con Angelo Di Genio, Michele Di Giacomo, Alessandro Lussiana, Federico Manfredi

 

produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione

Continua a leggere

STORIA DI UN IMPIEGATO , il concept album di Fabrizio De André diventa commedia musicale.

Martedì 15 e mercoledì 16 febbraio 2011, alle ore 21:00, “STORIA DI UN IMPIEGATO” di Fabrizio De André va in scena a Roma, in zona S. Giovanni, ospite del TEATRO LO SPAZIO.

Scritto da Enrico Di Fabio per la regia di Fabrizio Catarci, il concept Album di Fabrizio De André, pubblicato nel 1973,  viene proposto al pubblico in forma di musical: i personaggi di De André prendono vita in uno spettacolo in cui la prosa si intreccia al canto e alla musica interamente eseguiti dal vivo, in una trama convincente e  piena di energia.

“STORIA DI UN IMPIEGATO” è la storia di Antonio, il figlio “perbene” di una famiglia piccolo borghese che, agli inizi degli anni ’70, decide di opporsi al sistema che l’ha ridotto simile a un robot.  Vuole spezzare le sue catene, diventare capace di provvedere a se stesso e  di pensare con la propria testa.

Decide, allora, di unirsi alla lotta contro il potere degli studenti e degli operai. Conosce Giacomo (il Bombarolo) ed altri amici, “il popolo degli impiegati”, quelli che lui crede essere nelle sue stesse condizioni ma che lo abbandoneranno nel momento dell’azione: in fondo, a loro, il mondo sta bene così com’è.

Senza troppe pianificazioni, Antonio si prende il suo potere: le parole di De André risuonano potenti nella sua mente, gli danno la forza di affrancarsi, cantano il suo tormento: “Intellettuali di oggi/ idioti di domani/ ridatemi il cervello che basta alle mie mani/ profeti molto acrobati della rivoluzione/ oggi farò da me senza lezione”. L’impiegato si costruisce una bomba con l’intenzione di colpire il  Parlamento: ma non ci riuscirà e non ci saranno vittime. Arrestato e chiuso in cella ha tutto il tempo per ripensare a quanto ha fatto,  e scoprire che la violenza non è il mezzo giusto per realizzare se stesso e il suo sogno di una società migliore: è necessario inventare nuove soluzioni ed essere “insieme”.

 

L’uomo che descrive De André, sommerso da ideali altrui, cerca di capire qual è il suo, al di fuori dei movimenti sociali e politici del tempo. Cerca disperatamente di capire come essere libero, come autodeterminarsi in un mondo di preconcetti, di colori netti, di bianco nero e rosso, di strade sicure perché già praticate da altri prima di lui.

Da una prospettiva più ampia, che è quella che solo l’arte può offrire, la commedia musicale di Di Fabio e Catarci può essere vista come un pretesto per raccontare la storia di ogni giovane che cerca la sua strada per realizzare se stesso come persona umana, correndo dei rischi e pagando “un prezzo”. Forse, la storia di molti di noi.


Ufficio Stampa: Cinzia Di Bari – 393 6061488 – alixir@alice.it

 

“STORIA DI UN IMPIEGATO” di Fabrizio De André

Testo di Enrico Di Fabio. Regia di Fabrizio Catarci

15 & 16 febbraio 2011, ore 21:00 Teatro “Lo Spazio”, Via Locri, 44 – Roma

Info e Prenotazioni: 328 5648796, 06 77204149

Ingresso: 10€

www.teatrolospazio.it, www.facebook.com/fabrizio.catarci

Autopatia di Flavia Mastrella

Inizia la ricerca nel territorio metropolitano di Flavia Mastrella che sarà in scena dal 5 al 15 novembre 2008 alla Galleria L’Acquario in Via Giulia 178 a Roma.

L’innaugurazione di Autopatia, questo il titolo della mostra, è prevista per mercoledi 5 novembre alle ore 18. L’indagine figurativa di Flavia Mastrella con un intervento sonoro Federico Carra. Hanno collaborato Antonio Rezza, Patrizia Puddu, Daniele Verlezza Marco Fioramanti e Maria Pastore per le luci.

Habitat, rumori, sculture e montaggi evocano strade, equipaggi e guard rail degli anni 90.
Sensazioni di disagio condivise dagli automobilisti
Aggressori e vittime al volante si muovono in fila
Individualista è passivo durante le ore di punta e dà sfogo
alla naturale aggressività repressa dalle convenzioni
che lo vogliono profumato e sorridente

Dopo AUTOPATIA, che ricrea l’aggregazione forzata del traffico, vi emozionerete nelle varie situazioni congestionanti che si verificano durante le ore di punta. Dopo questo percorso troverete sempre il semaforo verde.

Orario Galleria: ore 16:30/20:00 (mattina per appuntamento)
Info: www.galleriacquario.it
galleriacquario@galleriacquario.it
Tel. 06/68134613
_radha@alice.it
www.rezzamastrella.it
Diffusione:
Chiara Crupi
chiaracrupi@gmail.com tel. 338.2006735

A Roma la terza stagione di TeatroNeiLocali

Lunedi 10 marzo 2008, h. 22.00, Dimmidisì, Via dei Volsci, 126 (San Lorenzo) –
Dopo la serata inaugurale continua la terza stagione di TeatroNeiLocali, la rassegna di teatro e danza emergente ideata da MArteLive per selezionare i migliori artisti che parteciperanno all’ottava edizione di MArteLive. Lunedi 10 marzo alle 22.00 sul palco del rinnovato Dimmidisi in Via dei Volsci, 126, altri quattro artisti e compagnie andranno in scena con i loro corti teatrali e minispettacoli di danza.

Continua a leggere

Teatro Nei Locali. Riaperte le iscrizioni

Fino al 30 marzo sarà possibile iscriversi alla sezione Teatro di MArteLive. In palio premi di visibilità e produzione.

Le performance devono avere un tempo limitato ai 15 minuti. In palio la possibilità di esibirsi al Piccolo Jovinelli in apertura cartellone 2008/2009; Teatro Belli; Palladium

Continua a leggere

  • 1
  • 2

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti