Aiutiamo insieme le famiglie afghane. Fai la differenza!

Dona per garantire cibo alle famiglie colpite dal conflitto in Afghanistan

L’Afghanistan rischia di diventare la crisi umanitaria più grave al mondo: aiuta le famiglie colpite dal conflitto in Afghanistan. Con soli 0.70 € puoi donare i pasti per nutrire una persona in difficoltà per un giorno. Grazie al tuo aiuto possiamo far arrivare 370.000 pasti alle famiglie che stanno affrontando la fame e l’inverno in Afghanistan: DONA ORA!

Cosa sta succedendo in Afghanistan?

Anni di conflitti, siccità, e crisi economica dovuta al COVID-19 hanno causato e continuano a causare povertà e fame. Il ritorno dei talebani al potere ha portato ad una ancor peggiore crisi economica, a cui ha seguito un blocco degli aiuti umanitari internazionali e il congelamento dei beni all’estero del Paese.Oggi, stando ai sondaggi di WFP, in tutte le città e nei villaggi, quasi nessuna famiglia può permettersi cibo sufficiente al proprio sostentamento. Metà della popolazione – 22,8 milioni di persone – sta soffrendo la fame, a cui si aggiungono i centinaia di migliaia di sfollati per il conflitto. I neonati e bambini piccoli, le donne incinte e le madri in allattamento sono i soggetti più a rischio di malnutrizione.Adesso che sta arrivando l’inverno, la popolazione che soffre la fame non farà altro che aumentare; la prima nevicata è già arrivata, e le temperature stanno calando velocemente. WFP sta intensificando gli aiuti alimentari prima che le famiglie che vivono nelle regioni montuose del Paese diventino irraggiungibili.

Come le tue donazioni aiuteranno le famiglie in Afghanistan

WFP delle Nazioni Unite riesce a fornire assistenza alimentare mirata ad una dieta che fortifichi e sia bilanciata per donne, bambini, anziani, e persone affette da disabilità. Molti di coloro che sono sfollati a causa del conflitto e della siccità al momento vivono nei campi e per raggiungerle WFP ha utilizza circa 170 camion che ogni giorno arrivano dalle famiglie in località remote.Ogni donazione sarà destinata ai più bisognosi e vulnerabili. Dall’inizio del 2021 WFP ha fornito assistenza a 12,4 milioni di persone in Afghanistan, tra cui 437.000 donne incinte e madri in allattamento, e 905.000 bambini sotto i 5 anni che soffrono o sono a rischio di malnutrizione. 

‍Aiutaci a raccogliere 250.000 euro nei prossimi tre mesi per far arrivare oltre 370.000 pasti alle famiglie che stanno affrontando la fame e l’inverno in Afghanistan!

Il World Food Programme Italia è una Onlus nata nel 2004, che opera a supporto del WFP, la più grande agenzia umanitaria del mondo che ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 2020, attraverso azioni di advocacy, comunicazione e fundraising. Si rivolge, quindi, a istituzioni, aziende e singoli individui che vogliano contribuire a costruire un mondo libero dalla fame, dalle diseguaglianze e dalle discriminazioni di genere, supportando l’azione del WFP.

CON LA TUA DONAZIONE PUOI DAVVERO FARE LA DIFFERENZA: DONA ORA!

Le donazioni a favore di questo progetto beneficiano della deducibilità fiscale.
Se il tuo profilo anagrafico è completo, la ricevuta della donazione sarà scaricabile dopo 50 giorni dalla data della donazione. Riceverai una notifica via email nel momento in cui la certificazione sarà disponibile nell’area riservata “LE TUE DONAZIONI”.

DONA ORA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti