Autore: Corrado De Paolis

5/6 novembre: Qbeta in concerto

Due date romane a stretto giro per la band che ha da poco pubblicato con ALTIPIANI l’album "Ognittanto".
E sono:

Mercoledì 5 novembre 2008, ore 21:30
Libreria Rinascita Largo Agosta 36
Ingresso libero

Giovedì 6 novembre 2008, dalle ore 22:30
Conte Staccio via di Monte Testaccio 65b
Ingresso libero


"Ognittanto" è il titolo dell’ultimo album dei QBETA, prodotto da ALTIPIANI, distribuito da Edel. Il disco esprime forza compositiva e letteraria e unisce cunti in dialetto siciliano a liriche romantiche e spensierate. Il gruppo, contaminato dal Jazz funk, suoni afro, da musica popolare, schietta e genuina, cura gli arrangiamenti e li miscela al rock degli anni ’60, frutto dell’influenza del sound portato dai loro padri migranti tornati in Sicilia.


I Qbeta sono otto musicisti bravissimi, carichi di energia, uniti da un comune denominatore: la Sicilia. Il progetto musicale
nasce 15 anni fa e si sviluppa intorno ai fratelli Cubeta che fondono la loro passione musicale creando uno stile personale e difficile da definire ed incasellare in un unico genere. Sempre attenti e fedeli alle proprie radici, si lasciano contaminare dal jazz, funk, da suoni afro, dalla musica popolare e tradizionale, dal dialetto siciliano, risultando coinvolgenti ed elettrizzanti, magnetici come la terra da cui provengono. Con l’uscita del loro precedente album "Indigeno" (2004)
hanno partecipato al Social Forum Mundial di Porto Alegre in Brasile (2005), al Social Forum del Mediterraneo a Barcellona, al Mei 2006 di Faenza per presentare in anteprima il documentario "Indigeno – Viaggio oltreoceano", risultato della meravigliosa esperienza in Brasile. Partecipano nell’ultimo anno a diversi progetti, prestando la propria voce alla banda popolare di Avola, suonando ad Ustica all’interno della rassegna "Curtigghiu – Suoni dalle Isole", ideata dal leader dei Tinturia Lello Analfino e da Antonio Randazzo, a manifestazioni interculturali come Tra Oriente e Occidente – Bari, Le Notti di Giufà che si svolge a Noto, l’XI Ediz. di Musicastrada in Toscana e a dicembre 2007 registrano il tutto esaurito a Roma all’Auditorium Parco della Musica. A Palermo ritirano il premio Franco Franchi 2007 a riconoscimento del loro lavoro musicale. A Roma sono stati recentemente ospitati negli studi di W RADIO2 da Fiorello e Baldini (13/03/2008), hanno partecipato alla trasmissione "Stella" condotta da Maurizio Costanzo suonando 3 brani (12/03/2008 – Sky Vivo) e il cantante Peppe Cubeta è stato in studio lo scorso 3 aprile alla trasmissione La Mezzanotte di Radio 2. Partecipano a maggio alla seconda edizione del Fru (Festival nazionale delle radio universitarie) e suonano in diversi festival e piazze durante l’estate 2008. Ad agosto 2008, Peppe Cubeta ritira il "premio Rosa Balistreri 2008" come riconoscimento per la capacità di esprimere la propria identità artistica attraverso la personale interpretazione della musica da intendersi come espressione della sensibilità siciliana. I brani ARRAKKE’ e SCAPPA CARMELA (tratti da INDIGENO 2005) sono stati inseriti nella programmazione musicale di CATERPILLAR RADIO RAI e di VIVA RADIO 2 condottada Fiorello e Baldini; oltre ad essi anche OGNITTANTO e PICCOLISSIMA SERENATA (tratti da Ognittanto 2007) sono in rotazione nella trasmissione radiofonica VIVA RADIO 2.


"OGNITTANTO nasce una pianta di mandorlo con le radici ben infisse in Sicilia, ma che si nutre anche di terra d’Africa, di vento meticcio latino/americano, di polveri balcaniche, di luce mediterranea, un mandorlo grande e vigoroso, con l’essenza del Sud".

www.altipiani.it
p.cobianchi@altipiani.it

Terzo tour nei balcani per i Jacinto Canek

Tornare sul luogo del delitto potrà sembrare un semplice luogo comune, ma per i “Banditi” è un dovere che ha il gusto elettrizzante del piacere. Dal 6 al 21 novembre i Jacinto Canek tornano ad esibirsi nei club di Croazia e Slovenia e per la prima volta toccheranno Macedonia, Serbia e Bosnia Erzegovina.
Grazie alla preziosa e ormai consolidata collaborazione con Stanislav Czwik, tour manager europeo dei Kultur Shock, la band veronese partirà per sei date in altrettanti club di città importanti quali Zara, Spalato, Dubrovnik, Sarajevo, Skopje, Klupche e Kranj.

Questo il tour:

06/11/08 – Cayman – Zadar (CRO)
07/11/08 – Kocka – Split (CRO)
08/11/08 – Lazareti – Dubrovnik (CRO)
10/11/08 – City Pub – Sarajevo (BIH)
13/11/08 – MKC – Skopje (MKD) tbc
14/11/08 – Klupche – Zrenjanin (SRB)
21/11/08 – Izbruh – Kranj (Slovenia)

Lo show sarà incentrato sui brani dell’ultimo album “Banditi” (dicembre 2007). Un lavoro che ha riscosso numerosi e gratificanti consensi di pubblico e apprezzamenti da critica nazionale e internazionale.

www.jacintocanek.com
www.myspace.com/jacintocanek
www.cinicodisincanto.it
press@cinicodisincanto.it

“Non potranno legarci: non avranno corda abbastanza” Jacinto Canek [Hasinto Canèk]

7/8 novembre: “LEV” al Teatro Palladium

Romaeuropa Festival 2008
7- 8 novembre ore 20.30, 9 novembre ore 17.00
Muta Imago presenta
"LEV"

Teatro Palladium, Roma
P.zza B. Romano 8 (Garbatella)

Mutua Imago presenta "Lev", dal diario di Lev Zasetsky.
Lev, soldato russo, paziente del neuropschiatra Alexander Lurja affronta nostra condizione di esseri umani, dell’incessante tentativo di ricostruire qualcosa che si è perso. Identità, memoria, rammendata da frammenti scomposti e disordinati.
Atteggiamenti politicamente provocanti, venati da una certa dose di ironia e perfino di autoironia.

Lo spettacolo ha dai saldi risvolti esistenziali. Procede per immagini fulminanti all’interno di una scena che appare più come un’installazione di arte contemporanea che una scenografia tradizionale. Scenografie in cui intonazioni e parole si affannano alla ricerca di un senso perduto.

www.romaeuropa.net


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti