Arte & Jazz ad Acquabianca

logo_art_up

logo_art_upLa Galleria ARTup presenta dal 19 al 21 giugno “ARTE & JAZZ”  pressoACQUABIANCA Spazio Eventi – Str. Pian del Cerro – Viterbo. L’evento è a cura di Marina Ioppolo, Pasquale Altieri, Michele Villetti.
Il 19, 20 e 21 giugno, la città di Viterbo ospiterà tre artisti di fama internazionale presso lo spazio eventi ACQUABIANCA (Strada Pian del Cerro, ex fiera di Bagnaia).

Il primo giorno sarà dedicato alla splendida cantante AMANA MELOME’, con il suo quartetto, il 20 la serata sarà animata dal celeberrimo percussionista KARL POTTER, accompagnato dall’organo hammond di IVAN VICARI e da “QUELLI DI ANNIBALE” (ensemble di 13 percussionisti), fino ad arrivare a domenica 21 con uno tra i più rinomati jazzisti del panorama europeo: MASSIMO DAVOLA ed il suo quartetto.

Oltre ai concerti il giorno 19 dalle ore 11:30 Art up darà il via al Premio Internazionale “Arte in loco 2009” che consiste in una estemporanea di artisti che si esibiranno nelle sezioni di : Pittura, Scultura, Performance, Installazioni, Fotografia digitale. Per i primi tre classificati sarà realizzata una mostra collettiva di 15 giorni all’interno della galleria d’arte contemporanea Art up, sita in Via delle Piagge, 23 – 01100 – Viterbo (Italy). La giuria sarà costituita da prestigiosi nomi del panorama dell’arte contemporanea: Chiara Ciappelloni, storico dell’arte – Marco Trulli, critico d’arte, Giovanna Tumino, storico dell’arte – Valentino Costa – fotografo, Pasquale Altieri – artista, Marina Ioppolo – artista curatrice. Inoltre, Art up ha organizzato per i tre giorni la mostra “In divenire” dell’artista EMANUELE IOPPOLO ed una performance dello stesso con la collaborazione di Bianca Fossa’, consistente in un laboratorio di ceramica.

L’idea di fondere pittura, fotografia, scultura e musica in un unico ensemble nasce dall’incontro e dall’amicizia pluriennale tra l’artista e presidente dell’associazione culturale ART UP , MARINA IOPPOLO e dal musicista MICHELE VILLETTI, resa oggi una realtà grazie all’ingegnere TOMMASO CARLETTI e a sua moglie PATRIZIA, proprietari dell’area Acquabianca e finanziatori dell’intera manifestazione che sarà completamente gratuita. 

I MUSICISTI:

Arte_jazz_artupLa prima artista ad inaugurare il palco dell’area Acquabianca sarà la giovane cantante AMANA MELOME’ con il suo quartetto. Figlia d’arte e cantautrice, fin da quando era bambina è stata avvolta da un pentagramma musicale come se fosse una coperta. Americana, nata in Germania, Amana è la nipote di Jimmy Woode, musicista nell’orchestra di Duke Ellington. In Italia esordisce con l’album “Indigo Red”, dove sono presenti musicisti come Vinnie Colaiuta, Reggie Hamilton e distribuito dalla Irma Records, un armonioso intreccio di stili: dal Blues/Neo Soul al Funk, dal Jazz alla Bossa. Sonorità che porta e ha portato sui maggiori palchi della penisola: Napoli Jazz Festival, Milano Film Festival, Tuscia Jazz festival, Torre Alfina Blues Festival, solo per citarne alcuni.

Il 20 giugno sarà il turno del celeberrimo percussionista statunitense KARL POTTER. Inutile presentarlo, basti pensare che ha collaborato con i più grandi musicisti del panorama mondiale quali  Herbie Hancock, Alphonso Johnson, Charles Mingus, Dizzy Gillespie, Gato Barbieri e in Italia con Pino Daniele, Antonello Venditti, Lucio Dalla, Edoardo Bennato, Banco del Mutuo Soccorso, U.F.J. Project (Urban Funky Jazz Project), PFM, James Senese, solo per citarne alcuni. E’ considerato uno dei “profeti ”della world music, ed in questo evento, in via del tutto speciale , trascinerà con se 13 un ensemble di percussionisti (QUELLI DI ANNIBALE) ed il rinomato organista hammond IVAN VICARI, ripercorrendo e rivisitando in modo rafinato ritmi tradizionali africani. L’impatto delle percussioni, coadiuvate dall’hammond e dalla batteria lasceranno difficilmente il pubblico immobile.

L’ultimo giorno vedrà sul palco uno dei più grandi interpreti jazz d’italia: IL SASSOFONISTA MASSIMO DAVOLA. Inizia l’attività di jazzista in ottime formazioni di jazz tradizionali dirette da Lino Patruno e Carlo Loffredo. Nel 1997 incontra Romano Mussolini con il quale ha realizzato il progetto “Da Louis Armstrong a Charlie Parker” (insieme a Guido Pistocchi), con cui ha collaborato per quasi dieci anni in innumerevoli concerti sia in Italia che all’estero. Nel 2001 incide con Dario Rosciglione il progetto discografico “Jazbeat” prodotto dalla VIA VENETO JAZZ e LAB PROMOTION e che vede la collaborazione fra l’altro di Stefano Di Battista e Flavio Boltro. Il primo singolo estratto “Sing sing sing” viene scelto per lo spot Tim Alice ADSL con Cristian Vieri. I Jazbeat partecipano ad Umbria Jazz Estate 2003, Villa Celimontana, sono ospiti su RAI International, Rete ALLMUSIC, Radio 101, Radio Dimensione Suono etc. Massimo ha, inoltre, al suo attivo innumerevoli collaborazioni con grandi musicisti di jazz, fra i più importanti ricordiamo: Gianni Basso, Bob Mover, Gianni Sanjust, Valery Ponomarev, David “Bubba” Brooks, Bill Saxton Tom Kirkpatrick, Bobby Durham, Evan Christopher, Charles Davis, Dado Moroni, Henghel Gualdi, Jeremy Pelt, Franco Ambrosetti solo per citarne alcuni. La grinta e la tenacia con la quale sprigiona le sue note,la ricerca viscerale meticolosa ed intima del sound e dello swing giusto rendono questo eccellente sassofonista uno dei più importanti e rappresentativi jazzisti del panorama nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti