PIGMENTI. La prima festa dell’Arte e dell’Architettura Sostenibile al Pigneto

pigmenti_immagine

pigmenti_immagineLa prima festa dell’Arte e dell’Architettura Sostenibile per le strade del quartiere Pigneto a Roma. Saranno due giorni di cultura ecosostenibile tra Arte ed Architettura quellei che animeranno Lab(e)s e OfficinaFortebraccio che propongono venerdi 12 e sabato 13 giugno la prima festa dell’Arte e dell’Architettura Sostenibile per le strade del quartiere Pigneto a Roma.
Per l’occasione saranno presentati i progetti degli studenti del Master IN/ARCH in “Progettista di architetture sostenibili” e le ricerche sull’urbano di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio, coordinatori dell’evento, con l’intento di portare l’architettura in strada, fuori dai consueti circuiti d’elite.
Tra gli ospiti della due giorni al Pigneto i This Harmony, giovane band perugina che dal vivo offrirà uno spettacolo trasognato, onirico. Sospeso in una bolla di vetro. Il concerto sar anche un’anteprima del loro secondo disco in uscita per la fine di giugno: Notturno (MArteLabel, 2009).
L’Lab(e)s e OfficinaFortebraccio presentano insieme ad IN/ARCH la prima festa che lega un quartiere storico consolidato come il Pigneto ad interventi di retrofitting sostenibile. Gli esempi di riqualificazione energetica di edifici esistenti e di spazi urbani sono progettati da architetti e ingegneri provenienti da tutta Italia all’interno del Master in “progettista di Architetture Sostenibili”, che da ormai tre edizioni ha scelto questo quartiere come laboratorio concreto di progetto, in accordo con la Municipalità.
L’aspetto innovativo è legato alla concretezza delle proposte progettuali che verranno presentate direttamente accanto agli edifici presi in esame diventando così i “nodi sensibili” del Pigneto: la festa vuole essere un mezzo per portare l’architettura per la strada, accorciando le distanze tra progetti ed abitanti, per far capire che un altro quartiere è possibile e che l’autosufficienza energetica si può ottenere anche in quartieri già esistenti, ricordando che il suolo non è una risorsa illimitata.
Ai progetti si aggiungono le ricerche di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio, che da anni vivono il Pigneto studiandone le trasformazioni in atto per tracciarne una mappa parametrica, fatta di nodi sensibili e connessioni elastiche, che ne identificano il grado di flessibilità e di potenziale trasformabilità. Il protagonista di ogni indagine è sempre l’abitante, a partire dal quale vengono rintracciate esigenze e bisogni in costante connessione con la cellula alloggio e l’organismo quartiere. Gli edifici storici esistenti diventano occasioni per immaginare un processo architettonico dinamico, che si modifica e si rinnova nel tempo ospitando nuove tecnologie e nuovi spazi, fino ad arrivare al progetto “PIGNETO2030-quartiere impattozero-“in collaborazione con il Municipio, per trasformare un quartiere storico in una realtà energeticamente autonoma.
All’architettura si affiancherà l’arte, con istallazioni e performance site-specific di artisti del quartiere coordinati da MOOKDESIGN che lavoreranno sul tema del rispetto per gli spazi della collettività utilizzando come materiale d’elezione il cartone riciclato alveolare. Le istallazioni rimarranno nei “nodi sensibili” anche dopo l’evento.
A dicembre l’esperienza di PIGMENTI09 con i suoi progetti sarà in mostra alla Casa dell’Architettura, acquario Romano, Piazza Manfredo Fanti 47, Roma.

IL PROGRAMMA

pigmenti_logo

Venerdi12 giugno/isola pedonale
_ dalle ore 18:00 Esposizione dei Pigmenti alla“Casa Madre”
Allestimento espositivo con pannelli in cartone riciclato alveolare 200x100cm che partendo dal cortile dell’Ex-Serono invadono con i loro colori la zona pedonale per raccontare la festa, i progetti, le ricerche attraverso disegni, fotografie e plastici del quartiere.
_ ore 19:00 Inaugurazione nel cortile dell’Ex-Serono, Isola pedonale
Interverranno: VI Municipio, IN/ARCH, Ordine degli Architetti di Roma e Provincia.
Presentazione di Lab(e)s e OfficinaFortebraccio.
_ ore 20:00 Aperitivo Kmzero/Musica in strada

Sabato13giugno/nodi sensibili/FRAVALAUS-BRUNAUS-VINCENZAUS-PONTE’PIGNETO
_ ore 10:00 I pigmenti nel quartiere
I pannelli espositivi che rappresentano i progetti vengono trasportati attraverso il mercato dell’isola pedonale e le strade del quartiere nei luoghi di progetto, per allestire le piazze antistanti come spazi museali a cielo aperto in un confronto diretto tra ciò che è ora e ciò che potrebbe diventare.
I progettisti resteranno accanto ai “nodi sensibili” per spiegare ai fruitori le loro scelte e le tecnologie utilizzate.
_ dalle ore 17:30 Laboratori per bambini
Il tema dell’abitare e degli spazi pubblici disegnato e costruito dai bambini attraverso laboratori sul quartiere; a cura di Claudia Sonego.
_ dalle ore 18:00 Performance artistiche
Un utilizzo consapevole dello spazio che ci circonda per imparare a vivere e rispettare il quartiere come fosse un’estensione della propria casa; performance e istallazioni artistiche a cura di MookDesign.
_ dalle ore 19:00 Murga Patas Arriba (Ritmo in movimento)
Murga Patas Arriba è una piccola ma esplosiva formazione di Murga argentina, composta da quattro strumentisti/e e qualche ballerino/a; con i costumi colorati tipici, con i volti dipinti, con la forza degli strumenti (esclusivamente a percussione: bombo con piattino, zurdo, rullante, repiqe) e l’energia del ballo, la murga è solita animare giovani e meno-giovani in strade, piazze, spazi aperti in generale o ampi spazi chiusi il ritmo è nell’aria… le mani fremono, le bacchette veloci segnano le pelli, che vibrano i loro accenti, costruendo insieme la struttura di un’alchimia antica e infinita…l’energia del Ritmo.
_ dalle ore 20:30 Minim’art: musica indoeuropea nell’aperitivo del Pigneto.
Piazza di via del Pigneto, angolo via Fanfulla
Minimart è un progetto musicale che trae ispirazione dagli anni ’20, dal valzer, dalla musica tradizionale dell’est europa. Propone un repertorio di brani originali arricchito, soprattutto nei live, da brani tradizionali offrendo all’ascoltatore suggestioni musicali dell’area mediterranea, balcanica e non solo, che ben si prestano al virtuosismo degli strumentisti.
_ ore 21:30 Spettacolo di Gek Tessaro
Uno spettacolo che con l’ausilio della lavagna luminosa parla del rapporto uomo/città attraverso disegni, ombre e sagome proiettate sugli edifici dell’isola pedonale, dedicato ai bambini, per far riflettere i più grandi.
_ ore 22:30 Concerto finale dei This Harmony a Piazza Nuccitelli Persiani
I This Harmony sono una band perugina nata nel 2002. Quattro giovanissimi musicisti con un insolubile interesse comune: la musica. Quattro ragazzi, Massimo Cervini, Nicola Tarpani, David Aberrà, Laurence Cocchiara. Dal vivo offrono uno spettacolo trasognato, onirico. Sospeso in una bolla di vetro. Minuti e ore di note semplici, ricercate, o complesse che siano, ma che non stancano mai.  Colonne sonore e  mondi lontani, interpretazioni che lasciano incantati. Molti i concerti tenuti dal 2002 ad ora. Partendo dall’Umbria propria regione d’origine fino a toccare locali e location importanti in Italia, Svizzera e Francia. Fino all’ottobre 2008, quando sono stati i protagonisti del Primo Facebook Party di Roma, riscuotendo un successo considerevole nel pubblico e guadagnandosi tre passaggi nei tre principali TG nazionali. Con una successiva meritata intervista su Rainews 24.
La discografia dei This Harmony conta fino ad ora un solo album ufficiale. “Leila Saida” uscito nel 2006. Autoprodotto e successivamente pubblicato dalla trevigiana Lizard Records. Un disco sincero, molto apprezzato dalla critica che l’ha a più riprese indicato come una delle maggiori novità del panorama italiano e internazionale.
Ora, dopo aver vinto il Premio della Critica MArteLive 2007 pubblicano “Notturno”, realizzato con  la neonata etichetta MArteLabel in collaborazione con Gb Music e Raitrade (il progetto vanta anche la partecipazione dell’illustratrice americana Andrea Gutierrez alias Mylittlebighead).

Promosso da_
VI Municipio di Roma
Ordine degli Architetti di Roma e Provincia

con il patrocinio di_
Comune di Roma, Assessorato alla Cultura-Provincia di Roma- Regione Lazio

con l’energia di_
MIRC2050

Con i contributi tecnici di_
ICC/ sistema espositivo, LDV Srl/stampe

E con il contributo di_
Primo al Pigneto

Ideato e curato da Lab(e)s e OFFicinafortebraccio in collaborazione con IN/ARCH 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti