Lo Spettacolo Totale arriva al QUBE

3 giorni di arte e spettacolo a 360° con, oltre ai finalisti dei contest delle 16 sezioni artistiche, anche special guest come Sick Tamburo, Management, Antonio Rezza, Post Nebbia, Bobo Rondelli, Studio Murena, Delicatoni, HÅN, Gil Kerer, Salvo Lombardo, Santachiara, Davide Valrosso, Calzeeni, Veeblefetzer e molti altri.

Dopo i primi sold out negli eventi di apertura e nelle anteprime tra il 3 e il 16 ottobre, è arrivato il momento di MArteLive Lo Spettacolo Totale nel suo format storico dal 18 al 20 ottobre al QUBE in via di Portonaccio, 212 a Roma.

MArteLive Lo Spettacolo Totale è il Nucleo centrale della Biennale MArteLive e rappresenta la sua sintesi multidisciplinare per eccellenza. Nelle tre serate, a partire dalle 20.00 vedremo in scena la simultaneità delle arti e il loro ibridarsi e sovrapporsi al fine di creare un unico evento sinergico composto da più spettacoli in spazi diversi all’interno della stessa location, che quest’anno, per la prima volta, sarà il Qube di Roma (per 20 anni la sua sede storica è stata l’Alpheus/Planet).

Per l’occasione, sono stati coinvolti ospiti speciali – tra cui i Management, Sick Tamburo, Post Nebbia, Bobo Rondelli, Studio Murena, Calzeeni, Antonio Rezza, Delicatoni, Gil Kerer, HÅN, Salvo Lombardo – e oltre 450 artisti nazionali e internazionali in concorso, distribuiti nelle 16 sezioni artistiche che compongono l’evento: musica, dj e producer, teatro, danza, circo contemporaneo, letteratura, pittura, fotografia, illustrazione digitale, street art, scultura, artigianato, moda, video arte, cortometraggi, videoclip. I tre piani del Qube, dunque, vibreranno per tre giorni delle sinergie e connessioni performative di un evento che, simile, mai finora ha abitato i suoi spazi (del resto i posti non canonicamente deputati sono da sempre la mission MArteLive), e che, con l’alternarsi e la sovrapposizione dei moltissimi artisti coinvolti genereranno un qualcosa di unico e irripetibile, alla volta del “perenne mutare” della produzione artistica, giocando sugli spazi e sui piani della struttura stessa.

A caratterizzare Lo Spettacolo Totale della Biennale MArteLive è, dunque, la sinergicità degli eventi e delle arti, possibile grazie alla contemporaneità e sovrapposizione delle varie performance di special guest e dei finalisti dei contest artistici che in questi ultimi due anni hanno visto partecipare oltre 3000 giovani talenti under 35 provenienti da 40 Paesi diversi di tutta Europa per ognuna delle 16 sezioni artistiche alla base del format MArteLive. Festival-concorso internazionale che mira ad aiutare migliaia di giovani artisti europei a mostrare i loro talenti, vincere premi e fare rete con colleghi artisti e professionisti, MArteLive rappresenta, infatti, un’opportunità unica per i professionisti dell’industria creativa e gli artisti, permettendo loro di entrare in contatto, connettersi e fare rete al fine di garantire una migliore diffusione di ogni tipo di arte.

È in questo contesto che si svolge la I edizione europea e XXI nazionale di MArteLive: se negli ultimi vent’ anni d’esperienza in Italia migliaia di giovani artisti hanno potuto ottenere visibilità internazionale, tale opportunità si espande ora oltre i confini della sua culla culturale latina. L’obiettivo perseguito dal festival è, infatti, rompere il soffitto di vetro tra i nuovi talenti e il mondo dell’arte, incentivando la libertà d’espressione e la proliferazione di nuovi progetti artistici in tutta Europa.

Sostenuto dal Programma Europa Creativa dell’Unione Europea, MArteLive ha dunque selezionato i finalisti che saranno protagonisti del grande Spettacolo Totale previsto al Qube a Roma dal 18 al 20 ottobre 2022; dopo due anni di scouting e ricerca sono stati annunciati nei giorni scorsi i migliori artisti dell’area East-West Connection – che hanno dato prova del loro talento in Polonia, al castello di Krasiczyn -, e dell’area Mediterranean to Ocean. I vincitori dell’Area Nord Europa, invece, sono stati votati da pubblico e giuria alle semifinali di Vilnius, a partire dai 48 progetti. Il vincitore di ogni disciplina parteciperà a Lo Spettacolo Totale dal 18 al 20 ottobre al Qube, all’interno della Biennale MArteLive e avrà la possibilità di partecipare a residenze d’arte e altri premi. Gli ultimi 48 semifinalisti europei, selezionati dall’area mediterranea a quella oceanica, hanno infine partecipato alle semifinali in Bosnia ed Erzegovina lo scorso 13 ottobre.

Dalle 20, dunque, nel corso di questo unico evento lungo tre giorni, si alterneranno e sovrapporranno nei tre piani del Qube le performance artistiche e le esposizioni dei giovani talenti e degli special guest, proponendo un continuum davvero eccezionale.

Il 18 ottobre, ad aprire la serata sarà la sognante musica pop-elettronica della giovane HÅN, seguita dalle sonorità eterogenee e multi-timbriche che oscillano tra jazz, elettronica, soul, psych-pop e musica dance dei Delicatoni, oltre a quelle innovative e coinvolgenti degli Studio Murena e al caratteristico sound dei Post Nebbia. Il tutto mentre al piano terra l’israeliano Gil Kerer danzerà insieme al connazionale Tomer Natov sulle note del Concerto per Mandolino e Archi in Do Maggiore di Antonio Vivaldi, cui seguirà Outdoor Dance Floor di Salvo Lombardo.

Il 19 ottobre, invece, la giovane band punk romana dei Calzeeni apre la serata del Qube, seguiti dal progetto garage con contaminazioni emo e blues 1789 (Gianluca Danaro e Domenico Migliaccio) e dagli eclettici ​​Veeblefetzer; se Animi di Arianna Balestrieri e Metamorphing di Michael Incarbone (insieme a Mara Capirci) faranno sognare sui loro passi di danza, Antonio Rezza indosserà i panni di un banditore d’asta particolare nel suo Asta al buio. Banditore d’eccezione. A chiudere la serata, il concerto dei Sick Tamburo, gruppo tra i più interessanti della scena alternativa italiana nato più di dieci anni fa da un’idea di Gian Maria Accusani ed Elisabetta Imelio (Prozac+).

L’ultima serata de Lo Spettacolo Totale, quella del 20 ottobre, vede infine protagonisti l’ironica musica di Bobo Rondelli e le sonorità melting pot di Santachiara, insieme agli strepitosi spettacoli di danza di Erica Bravini (Onomatopea), Davide Valrosso (Joseph) e di Anna Basti/Chiara Caimmi (Unlock). Gran chiusura di serata, infine, con i Management, che celebrano il decennale di AUFF!! e l’uscita lo scorso giugno del loro album Ansia Capitale.

Lo Spettacolo Totale fa parte della Biennale MArteLive, un progetto ideato e curato da Giuseppe Casa in collaborazione con i vari responsabili di progetto e le diverse organizzazioni esterne coinvolte. Il .concorso MArteLive è diretto da Nadia Di Mastropietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi. 


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti